KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

L’identikit dello scrittore

2 min read

L’Identikit dello Scrittore

Intervistando molte case editrici nel tentativo di tracciare una rotta luminosa tra le stelle per sorreggere nella navigazione tanti poveri aspiranti autori sballottati dall’impervio mare del mercato editoriale in cerca di uno scoglio a cui approdare verso la tanto desiderata spiaggia della pubblicazione, speravo di identificare l’identikit del perfetto scrittore.

Mi ero detta, chiediamo agli esperti del settore come deve essere uno scrittore esordiente, come deve presentare i suoi testi, quale approccio deve scegliere per proporsi sul mercato.

Il ritratto che ne è scaturito è sinceramente inquietante, a dire poco.

Il novello scrittore esordiente d’hoc infatti deve essere:

Professionale ma Spontaneo

Metodico ma Irrazionale

Umile ma Capace

Dotato di Scrittura Personale ma con una Buona Storia in mano

Senza Alcuna Storia Tanto Sono Tutte Uguali Basta che Scriva Bene

Non Commerciale Purchè Però Si Venda

Pronto a Rivedere le Sue Opere ma Non Disposto a Lasciarsi Influenzare

Non Importa Quello che Scrive Basta che L’Incipit Sia Bello

Deve Avere Due o Tre Capolavori Già Pronti nel Cassetto

Non Deve Essere Un Autore Continuativo Ma Un Fenomeno Isolato

Deve Stupire Ma Senza Dare L’Aria di Farlo

Deve Sapere a Priori a Quali Case Editrici Spedire e a Quali No Possibilmente Senza Chiederlo

Già Evoluto Ma Disponibile a Farsi Formare

Famoso Ma Non Troppo Famoso

Non Importa Quello che Scrive Purchè Impagini Bene i Testi

Guai Se Manda Le Raccomandate Peggio Ancora Se Telefona

Deve Scrivere Quello che Piace all’Editore (quanto a sapere come nessuno me lo ha detto)

Scrittore Dilettante che Però Scrive per Pubblicare Ma non Deve Scrivere per Vendere

Possibilmente non Deve Essere Pericoloso Né Armato e Nemmeno Invadente

Non Deve Fare Incursioni Indesiderate Presso gli Uffici delle Case Editrici

Se Poi Nemmeno Telefona è Anche Meglio

Deve Essere Dotato di Pazienza Epica e Rassegnazione Zen Unita alla Mistica Tibetana

Disponibile Ad Aspettare Da Sei a Nove Mesi Per Poi Non Sentirsi Mai Dire Né Sì Né No

Capace di Riscrivere Da Capo Tutta La Sua Opera per Poi Verificare che Era Meglio Prima

Deve Scrivere per Se Stesso Così Quando Gli Dicono di No Non Ci Resta Troppo Male

Se Tante Volte Pubblicato Non Deve Ambire a Pubblicare Ancora Per Non Sfidare la Fortuna

Se Vi sembra l’inquietante ritratto di una creatura orrorifica appena sorta dagli inferi o atterrata da Marte, non è colpa mia.

Io ho solo preparato le domande, loro hanno dato le risposte.

E secondo quanto dice Baricco, “conosco le domande, sono le risposte che mi mancano…”

Sabina Marchesi

Commenta

Nel caso ti siano sfuggiti

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.