KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

È scomparso Isao Okawa

2 min read

È scomparso Isao Okawa

Brutte notizie per i fan Sega, no non mi sto riferendo alla fermata produzione e al prossimo abbandono del DREAMCAST, ma alla morte del presidente della ditta Isao Okawa, 74 anni, morto d’infarto a fine marzo. L’amore di Okawa per SEGA ha del leggendario. Dopo averne assunto la presidenza l’estate scorsa al posto di
Shoichiro Irimajiri1, all’inizio di quest’anno, salvò SEGA dai creditori donando la sua quota di azioni pari al 12.5% alla ditta, circa 85 miliardi di yen. E si può dire che grazie a questa mossa SEGA è ancora una ditta di tutto rispetto all’interno del panorama dei videogiochi. Sopratutto è stata fondamentale la mossa di abbandonare il DREAMCAST e di diventare una ditta di software multipiattaforma, portando alcuni giochi propri del marchio SEGA sulla PS2 e sul GAMEBOY ADVANCE e altri 11 giochi in arrivo su XBOX. Tutto il mondo dei videogiochi e anche noi di Kult Underground – sezione Computer – abbiamo accolto questa notizia con immensa tristezza e porgiamo le nostre condoglianze alla famiglia Okawa.

Intanto SEGA ha nominato il nuovo presidente: Hideki Sato, presente in Sega dai tempi del MEGADRIVE. Direttore del consiglio di amministrazione invece sarà Yoshiji Fukushima. Infine, Satoshi Kayama, il Consigliere Straordinario che fu nominato dallo stesso Okawa, presiederà a tutte le operazioni del
reparto home2, mentre Akira Nagai avrà il comando nello sviluppo della strategia del settore arcade di Sega. Il primo obbiettivo di Hideki Sato, sarà di riportare Sega nel giro di dua anni alla produttività attraverso la nuova strategia di sviluppo multipiattaforma, dopo quattro anni di perdite e due sistemi da gioco3 rivelatisi fallimentari.

Giovanni Strammiello

1
che lasciò l’incarico per diventare vicepresidente e che poi ha abbandonato l’azienda per seguire altri interessi

2
videogiochi per console e PC

3
SATURN e DREAMCAST

Commenta

Nel caso ti siano sfuggiti

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.