KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Titti

1 min read

Titti

A Brest non è rimasto più niente
parole volate
bagnate
uccise
affondate
per te
Clementina
che
ti
ho rubata
di nascosto
senza che
tu
mi vedessi
sul battello
perduto
in mare
attimi
lunghi
un respiro
ho osato
sottrarti
per trattenerti
a me
sotto
quell’interminabile
pioggia
un sigaro
dietro l’altro
ho bruciato
quel giorno d’agosto
freddo
come questo
inutile
fremito
vinto
dalla
insopportabile
tua
indicibile
bellezza


Matteo Ranzi

Altri articoli correlati

7 min read
6 min read
1 min read

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.