KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

ShàRéW@r&Z 4 Finestre95

2 min read

ShàRéW@r&Z 4 Finestre95

Il programma che recensisco questo mese rientra nella fascia delle utility che gestiscono, con un’adeguata interfaccia a finestre, i file
.Zip nell’ambiente Finestre95.

Molti di voi a questo punto staranno gia dicendo:
“Che p***e!!!!**## ce ne sono mille di queste utility e fanno tutte le solite cose, non se ne può più!!”

Non avete certo tutti i torti ma questa volta la novità c’è ed è anche parecchio geniale!

Ecco a Voi…

———————————————————————-

ZipFolders

———————————————————————-

Questo programma che è stato sviluppato dalla Mijenix Corporation tratta i file .Zip in un modo tutto nuovo, oserei dire rivoluzionario.
Infatti in corrispondenza di un file .Zip apparirà una cartella con estensione .Zif la quale al suo interno avrà l’esatto contenuto dello
Zip.
Ci tengo a precisare che non è un programma che usa per visualizzare il contenuto degli Zip una shell identica a quella di explorer; quelle
.Zif sono directory a tutti gli effetti. E’ quindi possibile eseguire tutte le operazioni che si eseguono con i normali file. In più, siccome è proprio il sistema operativo a vedere gli Zip come directory, sarà possibile all’interno di un qualsiasi applicativo leggere e salvare dei file direttamente all’interno di archivi Zip.
Potrete quindi tenere compressi i documenti dei programmi che usate risparmiando così molto spazio su disco.
Tutti vantaggi di ZipFolders saranno inoltre sfruttabili anche in shell Dos e non è poca cosa.

ZipFolders viene definito dagli stessi autori l’utility per i file
.Zip della Terza generazione visto il suo particolare modo di trattare gli Zip. Pensate che con questo programma è possibile addirittura lanciare un applicativo compresso in un file Zip; potremo così conservare in formato compresso, quei piccoli programmi che usiamo una volta ogni 2 o 3 mesi.

Non ultimo vantaggio è quello di poter eseguire delle ricerche o delle scansioni per Virus anche all’interno dei file .Zip senza doverli prima scompattare.
Insomma i vantaggi che si riscontrano nell’utilizzare questo
ZipFolders sono notevoli, ma diamo anche un’occhiata alle prestazioni ed ai difetti.

ZipFolders non appesantisce assolutamente il sistema e, nella maggioranza dei casi non si notano grandi rallentamenti su un
486DX2-66 con 20MB di Ram. Certamente quando si lavora su Zip molto grossi il rallentamento in alcuni istanti è totale; probabilmente su un Pentium tutto va decisamente meglio.

Ovviamente ZipFolders tratta tutti gli archivi allo stesso modo e quindi quando si crea un archivio questo usa il livello di compressione predefinito dal programma. Non è quindi possibile in alcun modo modificare il livello di compressione di un archivio se non cambiando il valore di default di ZipFolders prima di creare l’archivio (Procedura decisamente scomoda).
Inoltre non è possibile eseguire dei test di un archivio per verificarne l’effettiva integrità e neppure inserire una Password ad uno Zip. Probabilmente le nuove release di ZipFolders ovvieranno a questi inconvenienti.

Per finire concludo col dire che tutto questo viene offerto al

pubblico allo strepitoso prezzo di lancio di

$29.95

Fabrizio Guicciardi

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.