KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Agrò e la scomparsa di Omber – Domenico Cacopardo

2 min read
Pagg.311 Euro 18,00  Marsilio Editori
 
Dopo il romanzo storico “Carne viva”,  lo scrittoreritorna al poliziesco tratteggiando nuovamente  la figura di Italo Agrò,sostituto procuratore presso la Repubblica di Roma. Siciliano, fidanzato conRoberta, colto e raffinato, amante di Quasimodo, il nostro personaggio è alleprese, dopo aver chiuso brillantemente la prima inchiesta  nel 1971, romanzodal  titolo ” “Agro’ e la deliziosa vedova Carpino” con un altro caso. Il sociodi Carpino, il commerciante e uomo d’affari Omber Pagliotta, scompare nel nullaassieme al suo uomo di fiducia,  Sabino Utignaro. La scomparsa viene denunciatadall’unica figlia del commerciante , Alicante e Agro’, dopo una missione aMalta  e diversi viaggi a Macerata e a Recanati, sedi di società di Omber, vienea scoprire uno sporco giro d’affari legati alla criminalità organizzata e unosporco giro di pedofilia e prostituzione del quale faceva parte ilcommerciante. I due vengono rivenuti uccisi con un colpo di legno in testa econ un filo di ferro stretto attorno al collo. Una terza persona subisce losteso destino dei due: è Elisabetta Diolosa, segretaria di Omber, rinvenutamorta all’interno della propria abitazione. Siamo di fronte ad un serialkiller? Chi e perché ha ucciso le tre persone? Che ruolo  riveste il genero diOmber?  E i vari prelati che beneficiavano delle donazioni economichedell’uomo? Agrò, nonostante la dolcezza di  Roberta, non ci dorme, vienecriticato dalla stampa di eccesiva lentezza nel condurre le indagini, si tienein contatto con i colleghi .Affiancato dal vicecommissario Lanfranco Scutoscava nel passato delle tre vittime sperando di riuscire ad evitare la quarta eci riesce riuscendo ad arrestare, dopo un mese di indagini,  l’esecutoremateriale e morale dei tre delitti, perché, scrive nell’esergo, citando MichelHouellebecq ” un poliziotto ragiona partendo dal corpo, è la sua formazione avolerlo, è avvezzo a notare e a descrivere le posizioni del corpo, le feriteinferte al corpo, lo stato di conservazione del corpo”. Cacopardo è molto abilenell’imbastire una trama narrativa ricca di personaggi e situazioni, neldescriverci un modo dove trionfa il caos, l’amore per il successo, i soldi, ilpotere, una società avida di  un potere fine a se stesso. Diversi i richiami alcontesto politico dell’Italia degli anni ’70, anni in cu ambienta il giallo,pretesto letterario per comprendere l’Italia di oggi: i rapporti, nonidilliaci,  tra i partiti di sinistra, le divisioni nella Cgil, le critiche aduna società dove domina l’apparenza. Il libro si legge volentieri, i personaggisono tratteggiati accuratamente, la storia seducente, ricca di intrighi . Fasfondo, anche se ambientato a Roma, un amore sviscerale per la Sicilia, terrad’origine dello scrittore, originario di Letojanni, della sua cucina, dellaarte ed  insuperabile bellezza.

Commenta

Nel caso ti siano sfuggiti

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.