KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Matti in libertà – Maria Antonietta Farina Coscioni

2 min read
L'inganno della legge Basaglia
postfazione e vignette di Sergio Staino
Editori Internazionali Riuniti (Roma, 2011)
pag. 240, euro 15.00.
 
Maria Antonietta Farina Coscioni, parlamentare radicale, già presidente del suo movimento politico, è stata la moglie di Luca Coscioni con il quale ha fondato l'associazione che lotta per la libertà della ricerca scientifica. Con "Matti in libertà", libro di battaglia e inchieta, libro-verità e prova di fede non anti-religiosa verso una lotta impari contro le regole societarie che lavorano per il profitto e la mercificazione delle menti e dei corpi, giustamente sottotitolato "L'inganno della 'Legge Basaglia'" e a Franco Basaglia tra gli altri dedicato, l'autrice vuole porre l'attenzione su un mondo tenuto in scatola. Guardando alle condizioni totali e complessivi, totalizzanti e disumanizzanti di persone costrette a stare rinchiuse in strutture fatiscenti, circondate da agenti penitenziari a sostituzione degli infermieri. Gli internati negli Opg (Ospedali psichiatrici giudiziari).    Storie di vite reali riprese dall'inchiesta dettagliata e minuziosa di Farina. (Sofri è stato uno dei lettori del testo, che gli permise al tempo dell'uscita del saggio di sferzare colpi a uno dei tanti ministri della salute che hanno poggiato il culo sui nostri affari). L'indice del testo permette d'entrare nella struttura, articolatissima, del saggio. In "Alcune storie", per esempio, sono raccontate le vicende esistenziali d'uomini buttati negli Opg a scontare una rapina, "per aver sradicato un fico", per essersi innamorati. Nella sezione "Matti in Parlamento" si descrive il lavoro dei pochi parlamentari che hanno voluto metter piede nel tema. Vedi il piddino Marino che ha riferito d'una situazione ottocentesca. Nella restante parte del volume, prima degli importantissimi e significativi allegati, si fa tutta la storia delle strutture. Di queste carceri moderne. A partire, ovviamente, dalla Legge Basaglia. E dalle sue concrete smentite. Con focus agghiacchianti sugli Opg di Aversa, Montelupo Fiorentino, Napoli, Barcellona Pozzo di Gotto, Reggio Emilia, Castiglione delle Stiviere. Vengono in testa immagini d'un magnifico e abbastanza recente romanzo di Luca Masali che faceva rivivere addirittura Cesare Lombroso. Però qui è tutta realtà. E Lombroso non c'è più. Al fine di riprendere aria, ripensiamo in ultimo a esperienze poco note ma brillanti delle case-alloggio.

 

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.