KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Il regno superficiale delle immagini

1 min read

Il regno superficiale delle immagini

Sono stanco di tutto
E anche di tutti

È una nevralgia costante il rapporto con il mondo
E questa lamentela vorrei tenerla solo per me
Senza peraltro riuscirci

Tutti corrono
Tutti cercano uno spicchio di notorietà che subito sparisce
E il gioco riinizia più drogato che mai
Nella esposizione continua degli stessi agli altri
Dentro la vetrina dell’effimero e delle nullità

Siamo tutti dentro
Il regno superficiale delle immagini

Vogliamo diventare famosi
E se possibile ancora più famosi degli altri
E di chi era prima
E di chi viene dopo

Occupare il presente permanentemente
Come una necessità fatale
Con l’arte povera e istantanea
Nell’epoca della sua dissoluzione
Rappresentando il mondo
Coi suoi dolori brillanti


Mario Pischedda

Altri articoli correlati

7 min read
6 min read
1 min read

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.