KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Freeware & Demo

2 min read

Freeware & Demo

Nell’era del virtuale esistono anche i CD-Rom virtuali. Come? Non ci credete!? Non è possibbileeee!!!

E’ possibbile!

Esiste infatti un programma di usare i CD senza avere ne il CD-Rom ne il lettore CD.

Virtual CD-ROM

Questo programma vi permette di copiare i vostri CD sul vostro Hard
Disk trasferendo l’intero contenuto del CD in un unico grande file con estensione VCD (Virtual CD appunto). Sono quindi necessari due passi per utilizzare un Virtual CD; innanzitutto bisogna creare il file .VCD e poi bisogna inserirlo nel lettore CD virtuale.
Questo programma è infatti dotato di una interfaccia che permette di creare, inserire ed estrarre i CD virtuali e che visualizza da un lato le unità disco virtuali e dall’altro i VCD che avete creato.
Il programma installerà sul vostro Windows 95 una nuova periferica alla quale corrisponderà una nuova lettera di unità. E’ comunque possibile installare fino a 24 lettori virtuali per avere la possibilità di usare più di un CD contemporaneamente.

Perché utilizzare dei CD virtuali quando posso usare quelli veri?

I VCD permettono di:

* Velocizzare gli applicativi su CD-ROM
* Usare più di un CD contemporaneamente anche se si ha un solo

lettore

* Utilizzare i CD-Rom su computer senza lettore CD
* Portare i CD-ROM ovunque andiate, caricando i VCD sul vostro

portatile nel caso non sia dotato di lettore CD-ROM

Il programma può rivelarsi estremamente utile anche se bisogna sempre rispettare le licenze di utilizzo dei CD-Rom che avete acquistato.

Il programma lo si può provare gratuitamente per 15 giorni.

———————————————————————-

Microtest Enterprise Group
Logicraft Information Systems, Inc.
22 Cotton Road
Nashua, New Hampshire 03063

800-880-5644 / 603-880-0300 fax 603-880-7229 email: sales@logicraft.com internet: http://www.logicraft.com
———————————————————————-

———————————————————————-

ACDSee 32

———————————————————————-

A un anno esatto dalla mia recensione della prima versione a 32 bit del più famoso visualizzatore di immagini per PC la ACD Systems ha messo sul mercato la nuova release 2.0 ricca di interessanti novità.

Innanzi tutto, il programma non si chiama più ACDSee 95 ma ACDSee 32.
Le novità principali riguardano il Browser nel quale il riquadro di navigazione ha assunto la stessa struttura del Gestione risorse. Come al solito è presente il riquadro di preview ma la novità sostanziale sta nel riquadro in cui vengono visualizzate le thumbnail di tutte le immagini presenti nella cartella selezionata. Naturalmente i thumbnail sono completamente personalizzabili.

Ma vediamo alcune delle altre novità di questa nuova versione.

* Permette di visualizzare i GIF animati
* Permette di visualizzare i Windows Metafiles (.WMF)
* Si possono convertire le immagini in BMP o JPEG
* OLE2 drag & drop
* Possibilità di usare device-dependent bitmaps
* Icone diverse per i diversi tipi di file supportati
* Le associazioni dei file possono facilmente settate all’interno del

programma

Le novità naturalmente sono molte di più ma queste bastano e avanzano per riconfermare ACDSee come il migliore visualizzatore di immagini per Windows.

———————————————————————-

Come sempre i programmi recensiti in questa rubrica li potete trovare sul nostro sito internet

http://www.pianeta.it/webkult

Fabrizio Guicciardi

Commenta

Nel caso ti siano sfuggiti

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.