KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Il cinema al popolo!

2 min read

Il cinema al popolo!

Partiamo subito in quarta. Rendiamoci promotori di un’iniziativa che avrà sicuramente qualche effetto. Il cinema, è noto, costa caro ed inoltre non favorisce certo l’accesso alle categorie che dispongono di meno denaro: studenti, pensionati, anziani, ecc. La tessera AGIS vale, naturalmente, nei giorni in cui una seconda visione può togliere due ore preziose di sonno a chi lavora o sta preparando un esame. Lo stesso discorso vale per la giornata in cui il biglietto d’ingresso vale 8.000 Lire. Le visioni pomeridiane, ottime per studenti, pensionati, turnisti e chiunque abbia tempo e voglia di cinema il pomeriggio non sono certo privilegiate. A tutto questo possiamo aggiungere la scomodità di alcuni cinema, la programmazione scellerata che taglia fuori decine e decine di pellicole che per vederle bisogna centrare l’unica serata di programmazione a Bologna, la decisione di tenere in cartellone per settimane e settimane quei film che esauriscono il loro ciclo in due weekend di tutto esaurito e tante altre cose ancora. Si raccolgono tutte le lamentele riguardo a quest’argomento, da quelle generiche contro le majors o contro la categoria in generale a quelle mirate verso il tal cinema o la tal categoria di film. Lo scopo è quello di sintetizzare alcune frasi pungenti e taglienti da riprodurre su bigliettini che ognuno di noi lascerà alla cassa quando va al cinema. Si potrebbe pensare a slogan del tipo “Se costasse meno verrei più spesso” oppure “Con la minima andare al cinema oggi non è il massimo”. Il dibattito è aperto.

Michele Benatti

Commenta

Nel caso ti siano sfuggiti

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.