KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Il filo teso – Cosimo Mazzini

3 min read


Casa Editrice: Bookabook
Genere: Thriller psicologico
Pagine: 391
Prezzo: 18,00 €

Una villa immersa nel silenzio e disabitata da anni fa da palcoscenico agli strani eventi che la famiglia Geri si trova a vivere una volta giunta a Setriano, un paesino in mezzo al verde lontano dalla città. È agosto e inizialmente non è facile per Paolo, Sara e i loro figli Niccolò ed Ester, ambientarsi in un luogo così diverso dal contesto cittadino ma il padre di Sara, Luciano, ha acquistato e rimesso a nuovo per loro una vecchia villa in cui poter iniziare una nuova vita. La casa è composta da tre appartamenti: uno appartenente ai suoceri di Paolo e un altro, comunicante con casa Geri mediante una porta interna, è da affittare. Gli unici vicini in quel luogo dimenticato sono Giorgio e Caterina Ansaldi, una coppia di anziani che abitano nella casa colonica a fianco. Hanno anche due cani, Alaide e Pandemonio, un inquietante cane da guardia che, nello stupore di tutti, dimostra di avere fin da subito un’intesa particolare con Niccolò. La compagnia degli Ansaldi sembrerebbe, apparentemente, alleggerire la situazione, se non fosse per alcune frasi ambigue pronunciate da Giorgio in merito alla villa. Con fare burbero, infatti, nomina spesso a Paolo, che già si trova a combattere contro i demoni del suo passato, il piccolo Pietro Losi, figlio dei precedenti proprietari, al quale Niccolò assomiglia molto sia fisicamente, sia per il rapporto speciale che ha con Pandemonio, lo stesso che Pietro aveva con Salasso, il cane da guardia di Giorgio da bambino. A questa crescente inquietudine si aggiungono alcuni avvenimenti che finiscono per ossessionare Paolo, rendendolo sempre più ombroso e paranoico: un’inquietante scritta sul muro nella dispensa dei suoceri, il ritrovamento di fotografie e disegni infantili raffiguranti i Losi, che si scoprirà essere stati vittime di una tragedia, il rinvenimento di un coniglio impagliato col ventre aperto e l’arrivo del nuovo inquilino, Karl, un giovane e brillante DJ che, fin da subito, cattura l’attenzione di Sara e dei bambini, suscitando in Paolo una forte gelosia che lo condurrà in un vortice di sospetti e paranoie. In quasi cinque mesi, dunque, la famiglia Geri si troverà a vivere in un crescendo di tensione in cui nulla è come sembra e dove il colpo di scena è costantemente dietro l’angolo. “Il filo teso” di Cosimo Mazzini è un originale thriller psicologico accompagnato dalle canzoni malinconiche e arrabbiate dei Green Day, noto gruppo punk che il protagonista Paolo Geri ascolta continuamente per sfogare la sua inquietudine. A questo si aggiungono ambientazioni perfettamente descritte, una magistrale caratterizzazione dei personaggi e un ritmo narrativo che da lento si fa sempre più incalzante. Elementi che, oltre a coinvolgere il lettore, rendono la storia perfetta per una trasposizione cinematografica.

Commenta

Nel caso ti siano sfuggiti

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.