:: Home » Numeri » #190 » LETTERATURA » La strategia del destino - Andrea Villani
2011
15
Mag

La strategia del destino - Andrea Villani

media 3.11 dopo 44 voti
Commenti () - Page hits: 3250
Mursia (Milano, 2010), pag. 200, euro 15.00
 
Confesso che ho paura, adesso. Perché il mio paesino, insomma, è pieno di smottamenti. Fatto di frane. E di pericolo. Dunque dopo aver letto il brillante, e non c'è termine più adeguato, romanzo del talentuoso, e non trovo parola più onesta, Andrea Villani, "La strategia del destino" ho timori nuovi. O vecchi, a seconda dei punti di vista. La trama è avvincente. Quasi quanto gli americani libri datici da Meridiano Zero; ma la storia, qui, è tutta italiana. Fra Resistenza e modernità danneggiante. Gianluca e Samantha, in un paesino d'un Emilia che era sogni di riscossa ed è invece prova vivente e morente d'un luogo che muore, per merito e virtù della logica dell'affare a tutti i costi ma soprattutto dell'accumulazione capitalistica, sono al giorno prima delle nozze. E vogliono lasciarsi trasportare dall'euforia d'una serata di festa. Almeno lui. Che lei, più che altro, è trasportata dalle amiche. Mentre due amici anziani, o qualcosa di simile, bevono e mangiano alla faccia delle bugie del passato alle quali vogliono riguardare. Mentre, ancora, un giovane pittore si muove nel borgo in cerca dell'amico spacciatore di hashish e un uomo sposato ma omosessuale decide di prendere abiti da donna per essere accondiscendente con l'uomo che invece l'intriga assai. Tutte vicende, come è ovvio, che s'intrecciano. E tutto mentre, infine, un autotrasportatore pugliese viaggia verso Nord. Su ogni vita, comunque, incombe il mormorio degli antichi pozzi termali. Dunque la storia che si svolge interamente nell'arco di una notte riserva molte ma molte sorprese. A partire da un destino comune, o quasi. La scrittura di Andrea Villani si conferma vincente e vivente. Che l'autore è capace di selezionare il momento giusto per essere molto evocativa e quello adeguato a un'esposizione di descrizioni intense. Il romanzo è pieno di lirismo. Con passaggi più che incantevoli diremmo poetici. Periodi che in pochi testi siamo riusciti ad ascoltare. Si sentano diverse frasi, per averne un'idea, o se il discorso non pare plausibile. La trovata dei cinghiali, per giunta, è molto divertente. Questo romanzo è una vera e propria riflessione sugli esiti della meccanica di modernità. Sui prodotti del modernismo. Per questo motivo, oltre al fatto d'essere o non essere un libro 'attuale', "La strategia del destino" è un romanzo da cercare. 
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Nunzio Festa
Nunzio Festa è nato a Matera, nel’81, dove attualmente lavora; risiede nel suo paese natale, Pomarico (MT), con la sua compagna.
Poeta, narratore, critico; lavora nel campo dell’editoria, revalentemente come editor per la materana Altrimedia Edizioni – della quale è anche direttore editoriale, e come consulente editoriale. Collaboratore giornalistico per cronaca e cultura, dal 2004 in maniera stabile per Il Quotidiano della Basilicata Collabora, inoltre, con siti internet, riviste e altri giornali. Suoi articoli, poesie e racconti sono stati pubblicati su riviste, quotidiani e in varie antologie. Nel 2004 ha pubblicato la sua prima silloge poetica E una e una (Montedit), mentre nel 2005 la sua prima raccolta di racconti Sempre dipingo e mi dipingo. Storie di vita ballate e condite con musica (Edizioni Il Foglio letterario). Nel 2007, la silloge poetica Deboli bellezze è entrata a far parte della collana curata da Silvia Denti, ‘I quaderni Divini’. Dieci brevissime apparizioni è il titolo delle prose poetiche pubblicate da LietoColle nel 2009. Il suo primo romanzo è stato pubblicato presso Arduino Sacco Editore, sempre nel 2009, ed è titolato L’amore ai tempi dell’alta velocità. Del 2010 è anche “Quello che non vedo”, (poema, per Altrimedia Edizioni), con contributi di Ivan Fedeli, Plinio Perilli, Giuseppe Panella, Francesco Forlani, Franco Arminio, Massimo Consoli. Una sua silloge inedita, nel 2011, è entrata a far parte dell’antologia, curata da Gianmarico Lucini, “Retrobottega”.
Altre opere sono in corso di pubblicazione. Poesie, racconti invece ancora inediti, un romanzo e un'antologia poetica in “fase di scrittura”. Vive per scrivere.
MAIL: nunzio8@msn.com
WEB:
http://www.nunziofesta.nelsito.it/
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 125 millisecondi