KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

De Profundis

1 min read

DE PROFUNDIS

Dal cielo opprimente
Cade una pioggia acida
Non tanto clemente.
Dove direzionare lo sguardo
Per non vedere le sofferenze,
Il gioco d’azzardo
Condotto da un vento di guerra?
La roulette gira, gira sempre
Più veloce
E il numero che uscirà
Sarà dell’uomo
La morte precoce.
Come un tam tam
Leggero sale dalla terra
Un canto soave,
Un canto di finta pace.
Non vedi il buio
Che ti circonda?
Non senti la mente
In confusione per
Quel potente narcotico
Che prendi?
Cosa ci resta da fare
Se non chiudere
Gli occhi ed obliare
Lasciandoci portare verso l’eterno
Giù, sempre più giù
Verso l’inferno
Dove, forse, i cuori
Si riscalderanno.

Luca Cascetti

Altri articoli correlati

7 min read
6 min read
1 min read

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.