KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Le storie dell’uomo verde…

8 min read

Le storie dell’uomo verde

e altri racconti

———————————————————————-

Capitolo oltre il capitolo
POSSIAMO NON CEDERE

ALLA TENTAZIONE

DEL FILINO DELLA NUTELLA?

Finalmente tutto era giunto a termine. Ma non giunto di gomma, era proprio giunto cardanico, a cuscinetti diamantati, tipo quelli per i sistemi di puntamento optoelettronici. Non dobbiamo stupirci se il made in italy è sinonimo di qualità.
Le ore passavano come pendolini in calore, e lo spazio siderale non sembrava ormai tanto lontano: l’ uomo aveva messo piede sulla luna!
Per gli uomini verdi il problema di raggiungere le loro lune non si poneva nemmeno, avendo essi appurato che non era vantaggioso da quasi nessun punto di vista (a parte per i motivi di immagine, che se fossero stati sfuttati a dovere avrebbero prodotto un guadagno, tra pubblicità e dentiere al cadmio, valutabile in 12-13000 quintali di bietole da zucchero) Potenza dell’ economia, dove tutto è gioco tranne le calibro 7,65.
Al diavolo gli appelli estivi. Facciamo la rivoluzione, vendiamo le università ai giapponesi e con il ricavato ci compriamo mezzo kenia e un centinaio di isoline dell’ indonesia, sempre che qualcuno non ci abbia mai pensato. Quanti ghiaccioli al limone potrei comprare con tutti quei soldi? Sogni, sogni effimeri come i castelli di carte. A proposito di castelli di carte, una volta l’ uomo verde ne ha fatto uno di carte da gioco gioviane, che a causa della gravità sono molto più grandi e robuste delle nostre. Penso che stia ancora in piedi, lo usavano certi gnomi dai cappelli a punta che una volta sono anche andati al Maurizio Costanzo Show ma nessuno li ascoltava e allora hanno passato la serata parlando con i cameraman, che sono persone molto gentili e simpatiche
Una giornata così proprio non mi ci voleva. Bemmo oi!
Raggiunto il punto di saturazione alcoolica, la soluzione va posta in un recipiente possibilmente di vetro. Tutto ciò allo scopo di valutarne il grado di sblindatura seguendo le norme iso7855 e 7893.
Tapioca marasconi, l’ amaro amaro. Vende di più, piace di più.
Un giorno che era stato pomeriggio particolarmente presto la gatta andò al lardo, ma siccome era furba non ci lo lasciò lo zampino.
Meglio così, anche perchè l’ uomo verde ama gli animali e gli animali, a loro volta, amano l’ uomo verde che porta loro da mangiare e li protegge dai bracconieri. Perchè falsificare banconote devrebbe essere un reato? In un certo senso è come rubare, ma la falsificazione è anche una forma d’ arte, come ad esempio le melanzane ripiene al formaggio o gli involtini primavera.
Quante volte ci siamo domandati se avesse un senso continuare a coltivare mais su scala industriale. E quante altre volte il dubbio se le radio a colori non fossero davvero alle porte ci ha assalito nella notte buia. L’ uomo verde non è mai stato assalito da nessuna domande.
Forse una volta all’ autogrill scolorito che sta a metà dell’ autostrada Urano-Aosta (la mitica A-3762), una domanda ha tentato di assalire l’ uomo verde, ma era una rapinatrice, e l’uomo verde le ha regalato il suo portafoglio perchè non sopportava l’ idea di vederla piagere puntini interrogativi.
L’ unico problemino, come al solito di origine tecnica, era che il portafoglio dell’ uomo verde è un modello a prova di bomba, con i rinforzi in cemento armato, il tutto per la bellezza di 2 tonnellate e mezzo. Ma questa è un’ altra storia.
Lo scrittore fece uno sbaglio e invertì due vocali, scrivendo auito unvece di aiuto. Il correttore di bozze della tipografia ci rise un po’ su mentre mangiava il suo panino al prosciutto (che era prosciutto
San Daniele, alla faccia di Rovagnati), e con professionale noncuranza invertì le due vocali. Ora, nel mondo fisico tridimensionale, cioè nel nostro mondo, una serie di azioni simili non producono gravi conseguenze per nessuno, tranne forse per certe termiti dell’ africa centrale molto sensibili agli errorini di calligrafia. In certi mondi di tipo bidimensionale, come ad esempio ” — ” e ” Quindi, vediamo di darci una regolata e stiamo attenti tutti quei piccoli drammatici errori.

Usando eliche fatte di mollica di pane sardo è possibile raggiungere la strabiliante velocità di 280 filoni all’ ora. Non che la cosa interessi molto, ma c’è gente che ha fatto i soldi elaborando tecniche di propulsione alternative, tipo i motori a rombi gialli, o le mollette da bucato da competizione, o ancora i rullini al sesamo o le cerniere ad acqua.
La moda non è un fatto di costume. Cioè, nelle sfilate di costumi da bagno la moda sì che è un fatto di costume, ma può anche essere un fatto di due pezzi o di parei (plurale di pareo).
A proposito di panettoni alle nocciole, parliamo un po’ dell’ esercito dei Pritt, che una volta invase il pianeta dell’ uomo verde. I Pritt sono degli agguerriti incollatori rossi e bianchi, con la base rotante nera. Il loro scopo è ovviamente quello di conquistare e di incollare l’universo, con le buone, con le cattive o con le tangenti. Circa 3000 tubetti di colla in formazione da attacco scesero da una tubo-astronave gigantesca, ma fu una guerra lampo, perchè il ministero delle finanze comprò tutti i tubetti promettendo loro una evasione garantira con un tasso annuo del 19%.
Se tutte le volte che un essere vivente prende fra le mani (si fa per dire) un tubetto di Pritt, sarebbe meglio accertarsi che non sia armato, o che almeno non abbia intenzioni ostili.
Come diceva un vecchio uomo verde, molto saggio e colto, stiamo attenti a non farci prendere alla sprovvista dalla vita, perchè la vita è effimera come una diciannovenne egoista che è bella e sa di esserlo.

———————————————————————-

Capitolo tattico
LE STRATEGIE DI MERCATO

NEGLI ULTIMI ANNI

TENDONO UN PO’ ALL’AMARANTO

Da tanto tempo ormai nessuno si curava di guardare le stelle cadenti, che un giorno o l’ altro si sarebbero di sicuro stancate e avrebbero cambiato sponsor.
La grande costellazione degli hard-disk da 140 mega brillava con entusiasmo fra tabulati gialli e moduli in continuo relativi alle spese militari dei paesi del terzo mondo. Una piccola astronave da ricognizione vagava fra pile di dati incustoditi dalla troppa sicurezza in certi sistemi di protezione.
Chi avrebba immaginato che c’erano sopra l’ uomo verde e suo fratello, quello gay? Ma questa è un’ altra storia.

“…Si giocava a taipei seduti su pile di vecchi copertoni da camion, strani copertoni da neve che chissà come erano finiti in questo posto dimenticato anche dal fisco. Il sole arancione stava per tramontare, e la mia amica che aveva i capelli dello stesso colore del tramonto stava per vincere.
Non ho mai capito il taipei, forse perchè non ho la pazienza tipica di tutti gli abitanti di questa strana terra, arida ma capace di produrre fiori di ineguagliabile bellezza.
Gli scontri erano finiti, gli invasori cacciati, la guerra solo un ricordo, ancora molto vicino e bruciante. I villaggi sulle colline erano ancora inavvicinabili, quelle bombe incendiarie, forse di produzione francese o saturniana, bruciavano anche per 15 giorni di fila. II problema delle bombe incendiarie a scoppio ridardato, e di tutti i lavori che adesso ci sono da fare non colpiscono l’ opinione pubblica. Però quanto sparavamo e loro ci sparavano tutti ci mandavano le calze e il grano e questi copertoni da neve che però sono molto comodi per sederci sopra. I bambini che li avevano visti avevano chiesto ai vecchi cos’ erano i copertoni da neve, ma i vecchi non hanno mai visto nemmeno la neve. Le tempeste di ammoniaca erano previste per ottobre, ma nassuno avrebbe mosso un dito. Troppo poco humus, nessun seme da far sblindare. Sarebbe stato un inverno tipico, con tanto di pollo fosforescente per Natale”

Tratto dal romanzo di cronaca “Laggiù il ghiaccio bruciava”, di un giornalista della ATGG, Anti Televisione del Grande Giove.

Una volta l’ uomo verde voleva mettere in atto un esperimento sociale ideato dal grande pinolo.
Secondo il grande pinolo, se tutti gli orologi del mondo si fossero fermati, allora anche il tempo si sarebbe fermato, non essendoci più nessuno strumento capace di misurarlo con percisione. Putroppo l’ esperimento fallì, innanzi tutto perchè gli svizzeri hanno il predominio nel campo degli orologi di marca, e poi perchè il grande pinolo affermò che la sua teoria conteneva un errore di base insito nella forma stessa del tempo, che è collegato alla velocità assoluta della materia.
Il numero delle stelle varia, a seconda del tipo di scala usata per le misurazioni. le scale di alluminio hanno una maggiore precisione rispetto alle scale di torba, forse perchè da piccole mangiano troppa manzotin.
Si dice dalle parti della costellazione del Grande Pegaso che gli arbitri siano persone molto sensibili. D’ altronde se si attacca a parlare di un argomento così spinoso sarebbe meglio mandare a letto i bambini prima che i grandi inizino a fare a botte. Pensare che c’e chi fa a botte per una partita di calcio fa pensare. Però attenzione a non cadere in un circolo vizioso, come fece il povero Hal-9000 quando cadde dentro un “Anello di Moebius Logico”, che praticamente è una sorta di pensiero che se portato a termine da’ come risultato la logica negazione di quanto affermato alla partenza, e partendo da dove si è arrivati si torna all’ inizio ottenendo al logica negazione di quando dedotto, che altro non è che una negazione della negazione, quindi una conferma delle condizioni iniziali, dalle quali ripartire per fare sempre lo stesso giro antanico.
Una volta l’ uomo verde si è perso con la sua automobile dentro un anello di Moebius, e non capiva dove era andato a finire, finchè una volante della stradale non l’ha riportato sulla retta via.
L’ anello di moubius è una fantastica figura tridimensionale con aspetti tipicamente bidimensionali, come ad esempio il fatto di avere una sola faccia senza soluzione di continuità. Ma queste sono cose molto difficili e serie per essere scritte con parole tradizionali, quindi è megio scriverle in codice binario, che essendo univocamente interpretabile non lascia spazio alla deviante immaginazione che in matematica fa fare dei danni agli studenti e a coloro che credono nel potere del sole e della luna solo quando le cose vanno male.

0110010100100101
0010Moebius00001
0010100100010101
0111101110101001
00100010010100101
010010101001001antani01
0010010100101
001010010010
1001001dimensionale001001
100100100101001
001000000101010
01000per X < 3. Tanto tempo fa la natura ha inventato i topi, di varie dimensioni e gusti, da quelli bianchi e carini che purtoppo finiscono nei laboratori dove un giorno per fortuna non finiranno più perchè la gente capirà, a quelli da fogna da 35 chili, con gli occhi al laser rosso e uno stomaco capace di digerire l’ uranio 235 come se fossero noccioline.
Poi uno ometto made in Taiwan ha detto “adesso faccio un topo io, e lo chiamo mouse, e lo vendo così Bill fa i soldi con le finestre.”
Così è nata la microsoft, che fa un pacco di soldi vendendo del software che se non ci fossero i mouse sarebbe tutta un’ altra cosa, e se tutti i windows del mondo fossero stati comprati, senza essere copie-pirata, la microsoft avrebbe tanti soldi da coprire le spese militari di mezzo mondo per una settimana o quasi. L’ ecomomia del software è una scienza effimera, un po’ come la vita…

TEO 93

Altri articoli correlati

7 min read
6 min read
1 min read

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.