KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

KULT World

2 min read

KULT World

Apri gli occhi. Un senso di sopito terrore scuote la tua mente, per qualcosa che va al di là della tua possibilità di ricordare.
Tra la moltitudine di sensazioni che ti sconvolgono, la nausea e la paura sono le uniche che riesci a separare distintamente.
Non capisci subito dove ti trovi. Senti il tuo petto ansimare, il tuo cuore battere. Le mani, lungo i fianchi toccano il freddo della superficie su cui capisci di essere sdraiato. Non senti dolore.
Ci metti un po’ per accorgerti che sei circondato da persone. E soltando dopo un altro attimo riesci a capire che stanno parlando con te, e tu stai rispondendo in automatico, senza coscienza.
Comprendi che ti stai muovendo, su una specie di barella, in mezzo a persone, rumori, luci.
Poi, di nuovo, il nulla.
Tenti di reagire a questa sensazione di caduta, provando a parlare, a interagire con le persone che ti stanno intorno?
O decidi di concentrarti per capire di più del luogo che ti circonda?
Nel turbinio di immagini che affolla la tua mente potresti anche cercare di ricordare qualcosa di ciò che ti accaduto.

Altri articoli correlati

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.