KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Medical Thriller

2 min read

Medical Thriller
E.Baldini C.Lucarelli G.Rigosi
Einaudi Stile Libero

Forse il titolo di questa raccolta è un po’ fuorviante. Di certo se uno si aspetta di trovarsi di fronte a un E.R. in edizione gialla (o come suggerisce l’editore, noir), o magari in racconti alla Ingraham1 può rimanere un minimo deluso. Ma se dimentichiamo il termine medical e ci gettiamo ugualmente tra le braccia di questi ottimi autori, avremo modo di leggere tre storie ad alta tensione, con bei personaggi e qualche trovata interessante.

Rapidamente di Carlo Lucarelli
Fare aprire le danze a Lucarelli era probabilmente un atto dovuto, e non solo perché, dei tre, il suo è il racconto più direttamente(!) legato alla medicina. Comunque: Bologna, Elisa, ricercatrice per una casa farmaceutica, ad un soffio dalla scoperta di un medicinale contro il mal di testa veloce e senza effetti collaterali per l’organismo, Marco, buttafuori ed eroe per caso, che per il mal di testo non può prendere nulla, a causa di problemi allo stomaco, una coppia di criminali (di cui uno dei due è una bambina di nome Vesna) e intrighi di potenti. Questi gli ingredienti, e il collante è lo stile colto e consolidato di uno dei migliori giallisti italiani.

No Smoking di Giampiero Rigosi
Una ditta di biotecnologie chiamata
Matrix Bionca2, una lunga serie di furti di dati, poi la morte di uno dei soci. E ad investigare su quello che a prima vista sembra un intrigo hi-tech è il commissario Roccaforte, stereotipo del classico commissario che i collaboratori chiamano "dotto’", e che riesce a muoversi bene anche in un ambiente diverso dal solito, pieno di database e di microbi. Un bel giallo, con un finale non banale, e caratterizzato da una prosa gradevole e veloce.

Una lunga quaresima di paura di Eraldo Baraldini
In un paesino della romagna Arianna viene rapita da un uomo con la maschera da diavolo all’uscita della scuola elementare che frequenta. Poi un biglietto con scritto "Fra ventuno giorni, il Venerdì santo, la bambina muorirà. Sarà una attesa lunga e dolorosa.". E questi ventuno giorni di affannosa ricerca vengono scanditi dallo svuotarsi del blister delle pillole anticoncezionali di Fedra che, sola, alla fine, capirà una parte della verità, mentre tutti gli altri inseguono indizi e improbabili satanisti. Una discreta prova di un ottimo autore che più che per la trama colpisce sempre per le ambientazioni e per lo spessore dei personaggi "di provincia" che si muovono in un universo che sembra veramente a poche miglia da noi.

Marco Giorgini

1
di Colin Andrews

2
…all’interno della quale è assolutamente vietato fumare…

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.