:: Home » Numeri » #144 » MUSICA » Punck (Insolita Musica)
2007
4
Lug

Punck (Insolita Musica)

media 2.98 dopo 1156 voti
Commenti () - Page hits: 8900

ovvero Adriano Zanni e il suo Aural Diary
 

 

 

Ed eccoci alla terza parte dell'appuntamento con la "Insolita musica". E' di Ravenna e si chiama Adriano Zanni (1964), in arte Punck. Punck è un'artista decisamente insolito. Fa musica elettronica da più di un decennio, spaziando da deviate forme di dance music alla più pura sperimentazione del suono, rielaborando con il software suoni acustici naturali di oggetti di uso quotidiano o di ambienti vari registrati sul campo, quindi riutilizzati per composizioni al modo dei vecchi cut-up della tape music, veri e propri film sonori di notevole suggestione. L'ultimo suo lavoro si intitola "Aube Noir" ed è uscito per la Afe records di Andrea Marutti www.aferecords.com/releases/afe50017.htm Adriano Zanni ha tra l'altro fondato una etichetta, la CRTL+ALT+CANC  ( www.crtlaltcanc.tk ).

Tra le varie cose che si possono ascoltare del progetto "Punck", mi soffermo a segnalarvi un aural diary, ovvero un diario di suoni che Adriano Zanni ha sapientemente registrato nei suoi viaggi o nella sua città. La demolizione di una casa a Ravenna, gli animali dello zoo di Londra, paesaggi sonori marini all'isola d'Elba, a Marsa Alam in Egitto, a Marina Romea di Ravenna o dell'Oceano Indiano alle Mauritius, la pioggia e la radio guidando a Berlino o per Ravenna, la neve a San Vito di Cadore, le formiche su un microfono a contatto, una messa nel cuore cattolico di Santa Maria De Belem, la metropolitana di Londra da St. James's Park a Tower Hill oppure quella di Praga, il Brick Lane market di Londra, le mucche al pascolo in località Malga Ciauta a Vodo di Calore, il volleyball a Makunudu Island, Maldive, un viaggio in tram a Lisbona… Le registrazioni sono di ottima qualità e sono corredate da splendide fotografie (secondo me di ottima caratura artisitca) scattate dal medesimo. Un diario sonoro molto coinvolgente, mai disturbante, soffuso e ovattato nonostante si tratti di rumori e, vi dirò, rilassante anche se lo si ascolta in  sottofondo. C'è tutto il senso conclusivo e più nudo della musica d'ambiente teorizzata da Erik Satie o da John Cage, ovvero semplicemente le massime autorità in capitolo.

 

www.punck.net

www.ctrlaltcanc.tk

http://auraldiary.splinder.com/
http://www.punck.net/

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Davide Riccio
Davide Riccio, di Torino, educatore, musicista polistrumentista, compositore e giornalista. Ha collaborato con molti musicisti italiani e internazionali. Ha scritto poesie, racconti e saggi, che ha pubblicato su antologie e riviste sparse dal 1983 ad oggi (tra le ultime opere pubblicate “Il Musico David Rizzio” (biografia, ebook, 2006), “Povertssiment” (Genesi 2006), “Sversi” (Libellula, 2008), Neumi, cantus volat signa manent – La musica che lascia il segno (con cd di autori vari, Genesi-Into my Bed-Unamusica 2011). Dal 1998 è stato inquirente e articolista ufologo, copywriter in pubblicità e giornalista (il settimanale La Val Susa, il quotidiano Torino Sera, e il mensile Oblò di Livorno) occupandosi di cultura in genere e divulgazione.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 173 millisecondi