:: Home » Numeri » #272 » MUSICA » Intervista con Stairs Of Life
2018
30
Mar

Intervista con Stairs Of Life

Commenti () - Page hits: 200
 
The Man In A Glass è il debutto in formato e.p. per la Sliptrick Records del gruppo progressive rock – alt metal italiano Stairs Of Life, attivi a Roma già da qualche anno.
 
Tracklist
01. Mask
02. The Man In A Glass
03. You Are Gone
04. Our Lady Of Grace
 
Line-up
Luca Aldisio – Vocals, Acoustic Guitar, Flute
Alessio Erriu – Electric Guitar
Giordano Maselli – Bass, Keyboards, Synth
Fabio Vitiello – Drums
 
Video “Mask”
 
Intervista
 
Davide
Ciao. Quando e dove, come e perché nascono gli Stairs of Life?
 
Stairs of Life
Ciao Davide.  La band si è formata nel 2014 da una mia esigenza di cominciare a scrivere la propria musica, infatti questo progetto lo sento piu come un progetto solista anche se ho utilizzato il nome Stairs Of Life. Il tutto inizio quando decisi di fare la proposta ad un mio amico di nome Marco Monti (che oltretutto in quel periodo lavoravamo insieme in un progetto acustico), lui accettò subito e cosi mi misi sotto alla ricerca degli altri elementi. Diciamo non è stata una ricerca cosi difficile, visto che il batterista lo avevo in casa, ovvero mio fratello (Marco Aldisio) e anche la scelta del basso fu abbastanza facile visto che, conobbi molto tempo prima Jacopo Sgreccia che avevo conosciuto nella scuola di musica!! Cominciammo a lavorare ai brani che presentavo, ma nel pieno del lavoro gli altri elementi decisero di non continuare questo percorso e cosi decisi di andare avanti con tutte le mie forze . Per fortuna ho molti conoscenti nella musica e un giorno decisi di registrare questo Ep e cosi entrarono Giordano Maselli (Basso, Tastiere) e Alessio Erriu (Chitarra elettrica). Con Giordano siamo amici da molto tempo e insieme abbiamo collaborato nel tributo ai Porcupine Tree mentre con Alessio già molto tempo fa dovevamo collaborare insieme in un progetto che però non andò mai in porto, ma per fortuna ci siamo ritrovati a lavorare in questo disco. La batteria in questo Ep è stata registrata da Fabio Vitiello.
 
Davide
Un e.p. d'esordio costituisce una sorta di biglietto di visita. Cosa vi premeva anzitutto di introdurre  di voi in questa vostra presentazione?
 
Stairs of Life
Ci premeva soprattutto di cominciare a far sentire le nostre idee musicali e trasmettere la nostra musica e penso che questo biglietto da visita sia molto molto buono come inizio !!
 
Davide
Quali sono i temi dei testi di “The man in a glass”?
 
Stairs of Life
I temi dei testi nascono dall'esperienza quotidiana e quindi sono ispirati a diverse storie quotidiane. “The Man In A Glass” racconta l'abuso di alcol come mezzo per sfidare la realtà, “Our lady Of Grace” è stata ispirata ad una leggenda locale sulla Madonna di Nettuno. La leggenda narra che sulla strada per Napoli dal porto di Ipswhich si abbattè un forte temporale su una nave cosi  costretta ad attraccare al porto di Nettuno. Il giorno seguente, quando la statua fu messa sopra per essere portata a Napoli, il mare si gonfiò e travolse la nave. Questo episodio è stato intepretato come un segno di volontà  di Nostra Signora delle Grazie di stabilirsi a Nettuno. Mentre “Mask” parla del bisogno umano di dover a volte indossare una maschera per nascondere i propri sentimenti o desiderare il mondo di un altra persona; infine “You Are Gone” esprime tutta la tristezza che viene con la perdita di una persona amata ma con la speranza che ovunque possa andare ci possa tenere nella propria memoria.
 
Davide
A quali artisti e band si ispira il vostro sound e cosa invece vi rende più peculiari?
 
Stairs of Life
Diciamo che ci sono molti artisti e band a cui ci si ispira... e sono soprattuto Peter Gabriel, Anathema, Riverside, Steven Wilson, Porcupine tree, Pink Floyd !! Penso che la cosa che ci rende piu particolare è il sound che siamo riusciti a dare ovvero un sound molto moderno!
 
Davide
A quali valori vi ispirate invece e verso quali obiettivi vi state muovendo?
 
Stairs of Life
Per adesso siamo in attesa di vedere come andranno le vendite di questo Ep... poi sicuramente l'idea è quella di fare un disco vero e proprio con molte piu canzoni Il valore principale è soprattutto quello di divertirci, perché solo cosi possono nascere delle cose buone... Se si comincia a lavorare con l'ansia di dover fare qualcosa di importante, è il momento in cui si viene sommersi dal panico e non si riesce a tirare fuori niente di buono che possa piacere agli ascoltatori.
 
Davide
Canta che ti passa è un modo di dire molto diffuso, nato forse in una trincea durante la prima guerra mondiale: un invito a non farsi sopraffare dalle preoccupazioni o dalle paure con il canto. O come scrisse Petrarca: Perché cantando il duol si disacerba. Perché fare musica? Perché cantare?
 
Stairs of Life
Perche fare musica? Beh... tutti noi abbiamo bisogno di fare qualcosa che ci possa far star bene con la propria anima... e, parlando personalmente, mettermi con la mia chitarra acustica a cercare di scrivere qualcosa, mi far stare bene con il mondo... perché posso trasmettere emozioni che magari nella vita normale non riesco a comunicare... e in più il canto è lo strumento piu bello ma anche piu difficile, perché è uno strumento molto particolare, dal momento che le nostre performance vocali dipendono molto dal come si sta fisicamente in quel preciso momento... ma non c'è cosa piu bella che cantare per le persone che ti vengono ad ascoltare.
 
Davide
Come siete approdati alla Sliptrick e cosa vi aspettate dal mercato musicale italiano?
 
Stairs of Life
Ho conosciuto la Sliptrick Records tramite gli Heartache (sotto etichetta con la Sliptrick), visto che è da quasi un anno che sono entrato anche nel loro progetto musicale. E posso dire che mi sto trovando meravigliosamente bene. Dal mercato italiano come da quello estero spero mi aspetto di fare buonissime cose,  ma non ci resta che aspettare... Incrociamo le dita!!
 
Davide
Il rock ha ormai detto molto, se non tutto, e ogni genere ha dato vita anche al suo opposto. Persino il progressive ha avuto la sua controparte nel regressive o reg rock. Come vi ponete tra la il vecchio, il nuovo e l'innovazione o, diciamo anche, tra “salvaguardia”, “guardia” e “avanguardia” (ieri, ora, domani)?
 
Stairs of Life
Si, è vero, oramai nella musica si è inventato di tutto o quasi tutto, ma la cosa piu importante è  cercare di mettere nella scrittura delle canzoni il proprio colore dell'anima.
 
Davide
Cosa seguirà?
 
Stairs of Life
Come ho detto prima ora non ci resta che aspettare le vendite del disco e vediamo su quale direzione muoverci... sicuramente l'idea è quella di fare un nuovo disco!! Grazie Davide per questa intervista un abbraccio
 
Davide
Grazie e à suivre...
 
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Davide Riccio
Davide Riccio, di Torino, educatore, musicista polistrumentista, compositore e giornalista. Ha collaborato con molti musicisti italiani e internazionali. Ha scritto poesie, racconti e saggi, che ha pubblicato su antologie e riviste sparse dal 1983 ad oggi (tra le ultime opere pubblicate “Il Musico David Rizzio” (biografia, ebook, 2006), “Povertssiment” (Genesi 2006), “Sversi” (Libellula, 2008), Neumi, cantus volat signa manent – La musica che lascia il segno (con cd di autori vari, Genesi-Into my Bed-Unamusica 2011). Dal 1998 è stato inquirente e articolista ufologo, copywriter in pubblicità e giornalista (il settimanale La Val Susa, il quotidiano Torino Sera, e il mensile Oblò di Livorno) occupandosi di cultura in genere e divulgazione.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 163 millisecondi