:: Home » Numeri » #251 » MUSICA » Intervista con Chop Chop Band
2016
9
Giu

Intervista con Chop Chop Band

media 4 dopo 1 voti
Commenti () - Page hits: 950
RIALIMENTA
 
‘Rialimenta’ è il disco del ritorno della Chop Chop Band, alfieri del reggae e del rocksteady made in Italy e tra le band di punta della scena pugliese. Il nuovo disco della Chop Chop Band è in tutti i negozi e digital store dal 15 Aprile per Goodfellas Records e Fridge Records con il sostegno di Puglia
Sounds.­ La Chop Chop Band si è formata in Puglia 25 anni fa intorno alla figura carismatica di Pino Pepsee, cantante, chitarrista e compositore. Con ‘Rialimenta’ la celebre band pubblica il suo quinto lavoro e torna sulle scene dopo un lungo silenzio artistico.
“Il nuovo disco è stato per noi un atto dovuto, riconoscenza verso i fan che ci hanno sempre seguito e che affollano i nostri concerti”. Pino Pepsee continua dicendo che ‘Rialimenta’ è nato per diffondere positività senza essere banali, cercando di ironizzare per trasmettere la voglia di continuare a credere nel futuro.
“RIALIMENTA” indica una rinascita, la voglia di tornare a mettersi in gioco senza timore!
I dieci brani contenuti in ‘Rialimenta’ sono stati registrati dalla Chop Chop Band nel corso degli ultimi due anni, nove inediti e la caldissima cover di ‘Una Carezza in un Pugno’ di Adriano Celentano.
L’anno scorso era stato presentato il singolo e relativo video del brano "Un Po’ di Volume".
I primi anni di vita della Chop Chop band sono stati spesi suonando dal vivo, spandendo vibrazione viva e ribelle nei centri sociali e di tutto il paese, da Catania e Perugia, da Matera a Roma. Nel 1995 la band incide il demo “Revolution Reggae” e contribuisce alla compilation “Sonica 96″ con la canzone “Questione Di Valori”.
Cresce la convinzione nei propri mezzi e cresce anche l’organico, con la presenza di una sezione fiati in stile ska per il totale di una decina di elementi. Nel 1997 la fama della Chop Chop Band si allarga grazie alla pubblicazione del disco “Fiore Di Terra”, distribuito in 40mila copie insieme al settimanale Avvenimenti.
Prosegue senza soste l’attività dal vivo, che trova la sua prima consacrazione con l’esibizione nel 1998 al Rototom Sunsplash (e da qui in poi i Chop Chop saranno ospiti di tutte le edizioni del celebre festival reggae italiano).
Nel 1999 viene pubblicato ‘Sveglia’, svolta roots reggae che piace e convince gli amanti del sound caraibico e la critica italiana. Nel 2001 il gruppo pubblica il singolo “L’Isola Che C’é” con la collaborazione del Sud Sound System. Nel 2004 esce il disco “Ci Sei O No!?” per V2.
Nel 2009 viene pubblicato l’album ‘Sunshine’. Dal 2010 la Chop Chop Band si rimette al lavoro tornando al reggae che ha contraddistinto gli esordi e oggi eccoli tornare con un nuovo lavoro per Goodfellas Records e Fridge Records.

 
Info CHOP CHOP BAND:

Info concerti:
High Grade – www.HighGrade.it
 
Videoclip di "Un po' di volume"
 
 
Pino Pepsee - Voce, Chitarra e Percussioni
Giuseppe Sforza - Chitarra
Menico De Gioia - Basso
Claudio Kougla - Sintetizzatori, campionatori, effetti
Domenico Piccolo – Batteria
 
Intervista
 
Davide
Ciao. Perdonate se iniziamo dal nome, ma il vostro incuriosice non poco. Perché Chop Chop?
 
Chop Chop Band
Chop Chop è un'espressione slang o se vogliamo volgare, o di strada, per dire basta, dacci un taglio, chiudi!! La stessa espressione che Joe Strummer al termine della canzone "Jimmy Jazz", dall'album London Calling, rivolge al tecnico del suono che stava registrando la loro canzone!! Quelle due parole le abbiamo colte per dare il nome alla Band in modo che racchiudesse il nostro dire, in maniera spicciola, BASTA a determinati cliché e standard sociali, attraverso le nostre canzoni utilizzando il Reggae come veicolo in modo del tutto personale ed originale! In Chop stile insomma!! 
 
Davide
Perché questo lungo silenzio da "Sunshine" del 2009?
 
Chop Chop Band
Un silenzio volontario, che ci ha portato ad affrontare esperienze artistiche e umane delle quali ognuno dei componenti sentiva l'esigenza di compiere. Ma la musica non si può fermare ed eccoci più determinati di prima con RIALIMENTA
 
Davide
Oltre a voi, in questo vostro quinto lavoro c'è una nutrita schiera di musicisti aggiuntivi. Avete voglia di presentarceli?
 
Chop Chop Band
Assolutamente si, è stata una bellissima esperienza poter condividere e lavorare con tutti i diversi musicisti che hanno collaborato è dato il loro contributo al progetto Chop. E sono: Giuseppe Tricarico-piano ed organo, Saverio De Palma- chitarra, Nico Caldarulo-batteria, Marco Valerio- batteria, Pako Baldassarre- sax, Vito Scavo- trombone, Danny Balice- tromba, Scintilla Porfido- violoncello, Carlo Porfido- violino, Noemi Salvemini-cori, Sabreetha Vitobello- cori, Valeria Quarto- cori, Raffaella Distaso- cori e progetto grafico!! Oltre ai componenti stabili della Chop: Pino Pepsee- voce e chitarra, Claudio de Leo- sample e campionamenti e programming, Domenico De Gioia- basso, Giuseppe Sforza- chitarre, Cosimo Orofino- tastiere e organi, Mario Grassi- batteria! Un saluto speciale a Domenico Piccolo e Giuseppe Tricarico!! 
 
Davide
Cos'è il Puglia Sounds che ha sostenuto il disco?
 
Chop Chop Band
Pugliasound è un progetto nato per promuovere la musica e la creatività artistica pugliese nel mondo. La nostra etichetta Fridge Records e Goodfellas hanno presentato il nostro disco che è piaciuto ed è stato accettato e di conseguenza sostenuto (in parte).
 
Davide
Perché in particolare il ritmo e gli "stimoli" del reggae e del rocksteady, lontani generi giamaicani? Quale connessione con la Puglia e il Mediterraneo?
 
Chop Chop Band
Il Reggae e prima ancora il Rocksteady e lo Ska, li abbiamo sentiti subito vicini a noi anche se provenienti da stili e studi differenti. La nostra forma naturale di esprimerci musicalmente, oltre, chiaramente, al fascino e la filosofia da cui questi stili musicali nascono! Le parole di Bob Marley sono state il motivo scatenante! La forza, i valori, gli ideali che esprime nelle sue canzoni ci hanno conquistato il cuore e il pensiero! Ci siamo riconosciuti condividendone la visione della società la quale auspichiamo ancora oggi! È stata l'occasione per approfondire e studiare con passione uno stile non solo musicale che racchiude in sé molta della Black music, ma anche come percorso di vita. La Puglia pulsa da ormai tantissimi anni al ritmo del Reggae in sintonia con la Jamaica!! Non è un caso che soprattutto in estate, arrivino da tutta Italia e non solo, per vibrare e partecipare alle innumerevoli serate Reggae che si svolgono dal Gargano al Salento!! Sarà il clima, la latitudine che rendono la Jamaica molto vicina alla Puglia!!
 
Davide
Di cosa trattano i testi di "Rialimenta" e dei Chop Chop in generale? Cosa vi preme anzitutto dire attraverso la parola cantata?
 
Chop Chop Band
Abbiamo sempre avuto l'idea che il mondo dovesse continuamente migliorare per non dover assistere a discriminazioni di ogni genere. La musica, il Reggae, propone una visione di unità, amore, rispetto, attenzione per la natura, per i sofferenti, è contro ogni guerra e forma di razzismo! Partendo da questi valori per noi fondamentali, i nostri testi in generale sono momenti di riflessione sul presente anche vissuto per contribuire a migliorare la società in cui viviamo. Una visione sempre positiva che alimenta il fuoco della consapevole speranza che si può cambiare in meglio a patto che ognuno si impegni a fare la propria parte con responsabilità! In RIALIMENTA si sente la freschezza e un' apparente spensieratezza dovuta all'obiettivo di poter raggiungere anche un pubblico trasversale per diffondere il pensiero!! In questo album si affrontano temi sociali come l'immigrazione in "Lo Straniero", come la forza della parola e del pensiero in "Libererà", non mancano canzoni introspettive come "Resta Come Sei" o "Chi Sarei", e non manca l'amore nelle sue svariate forme che è il motore della vita. 
 
Davide
Cosa di affievolito in Italia dovremmo tutti "rialimentare" sopra ogni cosa secondo voi?
 
Chop Chop Band
Beh in Italia c'è purtroppo ancora tanto lavoro da fare in quanto molto si è assopito!! Abbiamo deciso che fosse arrivato il momento di tornare a dire la nostra con le nuove e vecchie canzoni che proponiamo ai nostri concerti, per dare il nostro piccolo contributo!! Il tutto in chiave positiva per incuriosire, far riflettere, sorridere senza essere banali. Siamo pronti a far esplodere la nostra musica per ricominciare a "rialimentarci" delle nostre passioni, dei nostri desideri, dei nostri sogni! Ci rimettiamo in discussione per crescere e confrontarci in modo schietto e leale!! Lo spunto  è una canzone presente nel primo disco Fiore di Terra [1997] dal titolo "Alimenta Resistenza", il motivo per il quale siamo ancora qui a resistere dagli attacchi che il sistema, anche in Italia, costringe dolcemente all'alienazione, alla passività!! 
 
Davide
Bob Marley disse che la musica può rendere liberi; cosa invece può rendere gli altri, la società o  voi stessi dal vostro punto di vista? Cosa perseguire prima di tutto attraverso la musica secondo la Chop Chop Band?
 
Chop Chop Band
Dunque, a queste ultime domande in parte, ho già dato indicazioni nel corso delle mie risposte. Posso aggiungere, attenendomi alle parole di Bob Marley, che la musica, per quanto mi riguarda, mi ha reso più libero, consapevole, responsabile, sicuro, mi ha ha salvato, proprio perché credo in quello che scrivo e suono, ed è quello che auguro possa accadere a tutti coloro che ascoltano la musica con passione e sentimento!! Uno slogan per chiudere: Aiutateci a diffondere positività!! Vi invito a lasciare il vostro "mi piace" sulla nostra pagina FB: www.facebook.com/chopchopband ! Grazie a voi per l'intervista!! In Chop Stile, Pino Pepsee.
 
Davide
Cosa seguirà?
 
Chop Chop Band
Seguiranno nuovi progetti, il nuovo singolo a fine Giugno, un pò di concerti in giro per l’Italia e finalmente stiamo seriamente pensando ad un disco Live, che è la migliore dimensione che può esistere per noi, seguiteci e divertitevi con noi! Bless
 
Davide
Grazie e à suivre...
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Davide Riccio
Davide Riccio, di Torino, educatore, musicista polistrumentista, compositore e giornalista. Ha collaborato con molti musicisti italiani e internazionali. Ha scritto poesie, racconti e saggi, che ha pubblicato su antologie e riviste sparse dal 1983 ad oggi (tra le ultime opere pubblicate “Il Musico David Rizzio” (biografia, ebook, 2006), “Povertssiment” (Genesi 2006), “Sversi” (Libellula, 2008), Neumi, cantus volat signa manent – La musica che lascia il segno (con cd di autori vari, Genesi-Into my Bed-Unamusica 2011). Dal 1998 è stato inquirente e articolista ufologo, copywriter in pubblicità e giornalista (il settimanale La Val Susa, il quotidiano Torino Sera, e il mensile Oblò di Livorno) occupandosi di cultura in genere e divulgazione.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 139 millisecondi