:: Home » Numeri » #206 » LETTERATURA » Si va a scuola - Alberto Pellai
2012
16
Set

Si va a scuola - Alberto Pellai

Commenti () - Page hits: 7400
Prepararsi ai primi giorni in classe
 
Il mondo interiore dei bambini che iniziano ogni anno a Settembre l’avventura della scuola primaria o, in generale, l’avventura di ogni anno scolastico è stato raccontato dalle penne di tanti autori: la fine delle vacanze, il distacco dal “nido materno” della famiglia, la preoccupazione di come saranno i compagni e di quale sarà il volto misterioso della maestra sono alcuni dei tanti aspetti che riempiono il cuore dei nostri bambini nei giorni e  nelle notti prima dell’inizio del nuovo anno scolastico….
Il libro “Si va scuola” di Alberto Pellai vuole essere uno strumento per aiutare a “raccontare insieme”, nel dialogo fra genitori e figli, queste preoccupazioni attraverso la simpatica e colorata storia di un bambino, che insieme al suo “animato” orso di peluche, Scintilla, esprime le sue aspettative pochi giorni prima dell’avvio del primo anno di scuola elementare. Nel dialogo fra il bimbo e l’orsacchiotto, che poi diventa il dialogo di ogni bambino con il proprio ricco mondo interiore, emergono proprio le ansie e le preoccupazioni più tipiche dei bambini, che vanno dal colore degli ambienti scolastici all’aspetto appunto della maestra, dalle attività di classe al tipo di compagni etc…
L’autore, Alberto Pellai, medico, ricercatore, formatore, collaboratore di programmi radiofonici, è ormai da molto tempo scrittore di libri e racconti per bambini, che hanno una particolare attenzione proprio al loro vissuto emotivo: ricordiamo il recente libro “Perché non ci sei più”, ricco di materiale anche audio-visivo per parlare dell’esperienza del lutto, e racconti come “Il mio cuore è un purè di fragole”, “Il domatore del vento”, che esplorano sentimenti dei bambini come la tristezza, la paura etc.
Lo scopo è sempre quello di partire da queste favole, scritte “con gli occhi e il cuore” dei bambini per favorire il dialogo genitori e figli sul mondo dei sentimenti che emergono e di cui spesso i bambini stessi faticherebbero a parlare se non stimolati dagli adulti con un linguaggio appropriato.
Nel caso del libro “Si va a scuola”, il testo si presta bene alla lettura con i bimbi più piccoli della scuola primaria, perché è ricco di illustrazioni colorate, che facilitano l’attenzione del bambino mentre l’adulto legge. E’ inoltre accompagnato da un CD audio, con canzoni e il file che contiene la lettura del libro fatta da una voce recitante.
In questi giorni di ripresa delle attività scolastiche, che hanno sempre una bella ripercussione anche sugli equilibri famigliari, questo nuovo libro della Erickson può essere una piacevole lettura specialmente per i genitori dei bimbi che accompagneranno a scuola i loro figli per il primo giorno di scuola all’elementari.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Giorgini

Luca Giorgini lavora come educatore in ambito scolastico e territoriale con ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. Nel suo percorso formativo ha conseguito la laurea Specialistica in “Antropologia Culturale ed Etnologia”, il Baccellierato in Teologia e ha frequentato un corso annuale di “Handicap e Svantaggio nell’apprendimento”. Ama il suo lavoro, leggere e fare due chiacchiere con gli amici.


MAIL: lucag301@gmail.com
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 152 millisecondi