:: Home » Numeri » #204 » LETTERATURA » Adolescenti e Autoefficacia - Albert Bandura
2012
30
Lug

Adolescenti e Autoefficacia - Albert Bandura

media 3 dopo 3 voti
Commenti () - Page hits: 7150
Il Ruolo delle Credenze Personali nello Sviluppo Individuale
 
La collana “i mattoncini” della casa editrice Erickson presenta degli agili volumetti, che  forniscono materiali utili su temi di didattica, integrazione, psicologia etc.; sono rivolti principalmente a un pubblico vasto, formato non tanto da specialisti, ma da persone che vogliano “farsi un’idea” delle questioni principali che riguardano il mondo dell’educazione e della scuola, senza avere però un bagaglio di conoscenze che permetta di avere a che fare con manuali lunghi e da “addetti ai lavori”.
Il libro “Adolescenti ed autoefficacia” si presenta in effetti come un piccolo manuale che consente in circa una settantina di pagine, di riflettere sul tema importante dell’apporto della psicologia cognitiva nell’educazione: secondo questa teoria psicologica, infatti, l’adolescente cresce all’interno di una continua interazione non solo con l’ambiente (famigliare, economico, sociale), ma anche con le convinzioni interiori, che lo portano a sentirsi “efficace”, cioè capace di cambiare in prima persona nell’esperienza della crescita, nonostante pressioni avverse, a partire dalla percezione positiva che ha di sé e delle sue capacità.
Il senso di autoefficacia diventa in questo senso uno stimolo importantissimo per l’educazione degli adolescenti, che devono affrontare grossi cambiamenti di tipo biologico, scolastico e sociale; il libro presenta una visione attiva nell’educazione in cui l’adolescente deve prendere coscienza non solo delle informazioni che riguardano la sua crescita, il modo di rapportarsi con il proprio mondo interiore e gli altri, ma anche deve crescere nella consapevolezza della propria efficacia per riuscire a realizzare gli importanti obiettivi di autonomia che questa fase della vita porta con sé.
Attraverso tredici capitoli molto corti, l’autore declina queste considerazioni nei diversi ambiti di vita degli adolescenti: vengono esaminati, per esempio, il mondo della famiglia, della scuola, l’educazione delle emozioni e della sessualità, la partecipazione sociale e politica, le aspettative di carriera etc.
L’autore, Albert Bondura, è uno dei padri fondatori della psicologia cognitiva e uno dei primi a teorizzare la dimensione psicologica dell’auto efficacia; in questo senso il libro permette di avere davvero una sintesi completa di questa dimensione da parte di uno dei più importanti rappresentanti di questa corrente psicologica.
Fra i concetti più importanti che il libro presenta abbiamo sicuramente l’idea che l’azione umana, e quindi anche una corretta azione educativa, non affonda le sue radici esclusivamente sulle motivazioni addotte dalla struttura sociale (cioè agisco così perché appartengo a un determinato ambito sociale), né semplicemente da motivazioni di tipo psicologico (cioè agisco  a partire dai condizionamenti  della mia struttura psichica): l’”agentività umana”, per usare un termine tecnico utilizzato dall’autore, trova una energia importante di cambiamento nel senso di efficacia personale, sicuramente influenzato dalla propria storia familiare, dalla propria condizione economica e sociale, ma allo stesso tempo in grado di cambiare il contesto in cui si vive a partire da esperienze di successo personale.
Lo stesso concetto di “auto-efficacia” poi si costruisce intorno non solo alle convinzioni personali, ma in un continuo rapporto con le persone e il contesto in cui sono inserito: la persona si sente  efficace nel continuo confronto con gli altri, collocandosi anche nella fiducia nei confronti di persone che ritiene possano aiutarlo, come il bambino che vive la sua infanzia serenamente se ha dei genitori che vivono serenamente il loro ruolo di genitori “efficaci”;  allo stesso modo, ognuno sperimenta nel continuo confronto con gli altri di riuscire insieme a fare delle cose che, nella singola individualità, non riuscirebbe a fare.
Destinato a un pubblico di studiosi, psicologi, genitori e insegnanti, il volume può davvero  essere un aiuto per chiunque sia interessato ad approfondire tematiche educative relative all’adolescenza attraverso una prospettiva certamente positiva e creativa.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Giorgini

Luca Giorgini lavora come educatore in ambito scolastico e territoriale con ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. Nel suo percorso formativo ha conseguito la laurea Specialistica in “Antropologia Culturale ed Etnologia”, il Baccellierato in Teologia e ha frequentato un corso annuale di “Handicap e Svantaggio nell’apprendimento”. Ama il suo lavoro, leggere e fare due chiacchiere con gli amici.


MAIL: lucag301@gmail.com
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 124 millisecondi