:: Home » Numeri » #197 » LETTERATURA » Così impari - Gianluca Daffi
2011
6
Dic

Così impari - Gianluca Daffi

media 5 dopo 1 voti
Commenti () - Page hits: 4950
Guida alla severità intelligente per i genitori e insegnanti
 
Può sembrare difficile parlare di regole per i preadolescenti e gli adolescenti: in un’età in cui tutto viene messo in discussione e in un contesto culturale in cui spesso ha dominato negli anni passati il motto di “lasciare i figli liberi di fare le loro esperienze” il tema delle regole è spesso stato visto con perplessità e sospetto.
Oggi in realtà si sta recuperando da diversi punti di vista il valore di un’educazione che sappia recuperare atteggiamenti  importanti  come l’autorevolezza e la severità intelligente.
Quest’ultimo libro dal titolo “Così impari” di Gianluca Daffi, psicologo e formatore, collaboratore dell’Università Cattolica di Milano e formatore per genitori e insegnanti  in diversi enti pubblici e privati, si presenta come un manuale ad uso appunto degli adulti per riflettere sull’importanza di un sano uso delle regole come punto formativo fondamentale per aiutare nella crescita i figli.
Il tema fondamentale, che viene presentato nella prima parte del libro, è quello della “competenza etica”: essa consiste nella capcità di ogni persona di porsi delle domande sul proprio agire, di sentire in modi diversi i propri comportamenti confrontandosi con limiti e percependoli in modo più o meno corretto nei confronti di sè stessi e degli altri, riflettendo sulle conseguenze di quello che facciamo.
Le regole in questo senso hanno valore non tanto come fini a sè stesse, ma come strumenti per aiutare i ragazzi a confrotarsi con il mondo degli adulti, a ragionare su quello che fanno per scoprire nei propri modi di agire potenzialità, ma anche attegiamenti da evitare, comportamenti che fanno crescere, ma anche modi di agire che bloccano la nostra maturazione.
E’ bella l’immagine dell’autore della regola paragonata a una “scintilla”, che innesca appunto una sana riflessione nel ragazzo e che quindi deve essere utilizzata e proposta dall’adulto, senza rinunciare a questo aspetto formativo così importante. L’adulto deve in questo senso sapere proporre regole, saperle spiegare, saperle “difendere” dalle eventuali incomprensioni che possono suscitare spiegandole e allo stesso tempo sostenendole con una motività severità per potere aiutare il ragazzo a trovare dei punti saldi nella sua educazione.
Il percorso dei tre capitoli del libro vuole essere proprio una guida pratica con cui l’autore, a partire dalla sua esperienza di formatore, accompagna genitori e insegnanti nel difficile compito di dare “regole” presentando sia i modi per poterle concretamente proporre, sia i modi per potere “interevnire e correggere” quando esse si scontrano con prevedibili difficoltà nei confronti di coloro a cui sono indirizzate.
Le pagine si presentano di agile lettura, ricche di esempi e di citazioni di diversi autori con una grande esperienza divulgativa: basti pensare ai consigli che vengono dati su come appunto presentare le regole in modo che da esse scaturisca il loro valore formativo. L’amorevolezza (di salesiana memoria), la sottolineatura della percezione del comportamento scorretto, la proposta di atteggiamenti e comportamenti alternativi, la capacità di adattarsi all’età dell’interlocutore sono solo alcuni esempi concreti dei tanti aspetti che l’autore evidenzia nel suo libro.
Il libro si chiude proprio con alcune riflessioni sul valore di fare rete, di creare alleanza fra i diversi soggetti che sono coinvolti nel difficile compito dell’educazione: sappiamo bene per esempio quanto è importante, ma allo stesso tempo difficile, trovare questo dialogo fra insegnanti e genitori per il bene dei ragazzi in modo che non siano dissonanti le regole che la scuola propone e quello che essi percepiscono a casa intorno ai temi dell’impegno e del vivere sociale.
In appendice, infine, il libro propone alcune pagine in cui i consigli presentati all’interno del testo sono riportati in modo sintetico: si tratta di uno specie di “decalogo” in cui genitori e insegnanti, a cui è rivolto, questo libro, troveranno un riassunto delle cose dette e una pista pratica di intervento.
In generale il libro “Così impari”, nello stile della collana “Capire con il cuore” della Casa editrice Erickson, si presenta come un manuale utile per chi ha figli preadolescenti e adolescenti e per gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie per riflettere intorno al tema sempre importante delle regole e per avere consigli pratici su come portare avanti il discorso dell’educazione etica dei ragazzi. La ricchezza del materiale proposto a livello di esempi presi dalla vita quotidiana e l’esperienza formativa dell’autore rendono il testo estremamente fruibile e leggibile per un pubblico ampio di persone interessate all’argomento.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Giorgini

Luca Giorgini lavora come educatore in ambito scolastico e territoriale con ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. Nel suo percorso formativo ha conseguito la laurea Specialistica in “Antropologia Culturale ed Etnologia”, il Baccellierato in Teologia e ha frequentato un corso annuale di “Handicap e Svantaggio nell’apprendimento”. Ama il suo lavoro, leggere e fare due chiacchiere con gli amici.


MAIL: lucag301@gmail.com
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 158 millisecondi