:: Home » Numeri » #196 » LETTERATURA » Caccia alle emozioni
2011
29
Nov

Caccia alle emozioni

media 2.66 dopo 3 voti
Commenti () - Page hits: 5600
Monica Colli, Maria Cristina Luchetti, Grazia Mauri e Saviem
conoscere e superare paura, rabbia e disgusto
 
La casa editrice Erickson ha dedicato molti libri per esplorare le emozioni all’interno dei percorsi educativi, consapevole di quanto questo aspetto sia importante per creare percorsi di crescita che partendo dai bambini arrivino agli adolsecenti e ai giovani. Oltre a libri di riflessione e di presentazione delle diverse scuole pedagogiche e psicologiche che si occupano delle emozioni, ci sono anche tanti bei testi che si presentano come rivolti direttamente ai bambini e da “mettere in mano” direttamente a loro.
Il libro “Caccia alle emozioni” è rivolto ai bambini della scuola primaria, che sono coinvolti nella lettura e nelle attività proposte nel testo per scoprire, come “piccoli investigatori”, il mondo delle emozioni, le quali spesso possono rendere  le giornate più o meno tristi per ciascuno di loro.
Tramite la forma del diario, Martina e Mattia, due bambini di 9 e di 7 anni, presentano in modo simpatico e accattivante la loro esperienza quotidiana di tre importanti sentimenti negativi, che sono la paura, la rabbia e il disgusto, descrivendoli nelle situazioni che incontrano e suggerendo modi concreti per affrontarli in modo positivo.
Dietro a questi due bimbi, in realtà, si trova il lavoro di una bella equipe di quattro persone: due maestre (Maria Cristina Luchetti e Grazia Mauri), una pedagogista con una buona esperienza di laboratori con i bimbi della primaria (Monica Colli) e un disegnatore (Matteo Rinciari), che ha arricchito in modo davvero colorato e piacevole quest’ultimo lavoro della Erickson.
L’aspetto molto interessante del libro è la ricchezza di strumenti che esso offre per parlare di un tema che,  in effetti , vanta comunque numerosi lavori dedicati all’argomento: si va dalle filostrocche alle schede da compilare, dai test allo spazio per i disegni,  dal “meteo emozioni” (cioè delle tabelle settimanali in cui fare segnare al bambino l’emozione che prova in un determinato giorno della settimana) alla proposta di laboratori  creativi (come per esempio quello di creazione di maschere sul tema della paura).
Soprattutto l’aspetto più curato è quello della musica con la proposta di canti sulle emozioni , con tanto di accordi , eseguiti  proprio da bambini della scuola primaria e presenti nell’AUDIO-CD allegato al libro. Le musiche sono originali e carine e possono essere un modo simpatico per presentare le tematiche descritte nel libro.
Questa sensibilità verso la musica è espressa anche con la scelta di tre brani di musica classica, che accompagnano i capitoli del libro: si tratta di un brano tratto dall’opera “Una notte sul monte Calvo” di Mussorgskij per parlare della paura, del “Dies Irae” di Mozart, per esprimere la rabbia, e del bellisssimo “Canone di Pachelbel”,  per presentare come la musica può aiutare a superare con la fantasia e con la serenità le proprie emozioni negative.  
Un ultimo aspetto interessante del libro è sicuramente non solo la ricchezza del materiale operativo, ma anche la completezza della descrizione delle emozioni, che vengono presentate,  con gli occhi dei bambini, sotto diversi punti di vista: per quanto riguarda la paura, per esempio, vengono descritte diversi tipi di paura, come quelle più classiche del buio di perdersi, ma anche quella relativa alle relazioni, come ad esempio la paura di incontrare persone nuove in situazini nuove;  vengono descritti diversi modi in cui la paura influenza la nostra vita (anche il nostro corpo);  vengono presentati diversi modi e diversi antidoti per rispondere alla paura, compresi appunto disegni,  laboratori, test e anche musiche da ballare.
Questo testo della collana “Capire con il Cuore”, accompagnato dall’AUDIO-CD si presenta quindi come uno strumento davvero interessante da mettere in mano ai bimbi delle Scuole Elementari, naturalmente accompagnati dai loro genitori e dai loro insegnanti, che troveranno materiali e spunti utili per creare dei percorsi di educazione emotiva.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Giorgini

Luca Giorgini lavora come educatore in ambito scolastico e territoriale con ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. Nel suo percorso formativo ha conseguito la laurea Specialistica in “Antropologia Culturale ed Etnologia”, il Baccellierato in Teologia e ha frequentato un corso annuale di “Handicap e Svantaggio nell’apprendimento”. Ama il suo lavoro, leggere e fare due chiacchiere con gli amici.


MAIL: lucag301@gmail.com
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 137 millisecondi