:: Home » Numeri » #181 » MUSICA » Intervista con The Nuv
2010
8
Ago

Intervista con The Nuv

media 3.34 dopo 196 voti
Commenti () - Page hits: 8500

NUVuc

CD: TOP MODEL SUPER FASHION (Luglio 2010)
Etichetta Block Starz Music

DEMIS MALOY TRIPODI
Vocals, Guitars, Synth
ANDREA CARISTO
Drums
LEONARDO SERGUN
Vocals, Guitars
STEFANO TANGORRA
Bass
 
Produttore: Gabriele D'amora


Influenze dichiarate: Josh Homme and sons, Nirvana, Mike Patton and Sons, Sonic Youth, Engerica, Foo Fighters, Mondo Generetor, Radiohead, Jesus Lizard, Pixies, Anthony Burgess, Chuck Palahniuk. And more.
 
 
NUV COVER

Davide
Io non sono e non voglio essere un recensore. Preferisco cercare di far parlare al meglio gli artisti, che hanno sempre cose più vere e interessanti da dire. Quindi mi limiterò a dire anche questa volta che il vostro è un bel disco meritevole di ascolto e soprattutto riascolto. Data la mia età, non posso fare a meno di ricordare quanto il cosiddetto "rock duro" di qualità abbia fatto e aperto nella mia vita un tempo e come me ne sia ricordato con gratitudine ascoltando il vostro lavoro. Milano e Canada sono le coordinate geografiche di origine. Suppongo che il canadese sia Demis … Potete farci una breve storia del gruppo?
 
The Nuv
The NUV esiste da parecchio ma solo dopo la mia esperienza in Canada (Demis che parla) ha preso forma e sostanza: questo coincide con il cambio di line up e l'ingresso in gruppo di Leonardo e Stefano. In origine la band, fondata da me e Andrea, era per lo più un veicolo di espressione e valvola di sfogo. Ma in seguito alla collaborazione con Gaber, e quindi Top Model Super Fashion, siam diventati un po' più "pretenziosi".
 
Davide
Il Canada è il secondo stato più esteso del mondo dopo la Russia. È una nazione multiculturale, poliglotta, formata da numerosissime etnie e dai continui flussi immigratori… Non c'è dubbio che anche voi avete gran voglia di e talento per oltrepassare i confini italiani e un solo pubblico locale… Cosa è già successo e cosa sta succedendo da questo punto di vista? Che "geo-mire" avete?
 
The Nuv
La prima cosa della quale siamo orgogliosi è che abbiamo firmato per Block Starz Music, un'etichetta Americana piccola ma efficiente. I feed back che ci giungono da oltreoceano da parte degli addetti al lavoro (producer, giornalisti musicali etc etc.) sono tutti positivi ed entusiastici. Qualche detrattore ci sarà sicuramente ma a noi non ci è giunta ancora voce. Naturalmente siamo in attesa del responso del pubblico straniero col quale ci confronteremo in autunno durante il tour. In autunno faremo qualche concerto in Austria, Germania, e Belgio e poi a Novembre partiremo per gli States per tre settimane. In quanto al "Risiko musicale" speriamo di invadere il maggior numero di Paesi.
 
Davide
NUV sta per New Ultra Violence? Tra le vostre influenze dichiarate vi è quella dello scrittore Anthony Burgess. Sono curioso di sapere in che modo vi hanno influenzato i suoi libri, il suo particolarissimo modo di scrivere, soprattutto "Arancia Meccanica"… C'è inoltre qualche riferimento  a "The Ultra Violence", album di debutto dei Death Angel e alla scena della Bay Area del thrash metal?
 
The NUV
L'idea iniziale era sicuramente New Ultra Violence ma non rispecchiava appieno il nostro umore e la nostra psiche. Infatti per noi The NUV è anche The New Ultraviolet Vanish, oppure The Nihilist Uses Vaseline e poi ancora The New Ultraviolent Vagina. E forse anche perchè l' "Ultra Violence" è stato un po' inflazionato. Ma alla fine non ho resistito e ho intitolato una canzone così. Burgess ha influenzato molto le nostre liriche, se non nello stile (in quanto leggere i suoi libri in originale è cosa ardua anche per un madrelingua) di sicuro nell' insanità schizoide e tragicomicità delle immagini. Per questo siamo più debitori a "Honey for the Bears", ma "A Clock Work Orange" ha influenzato le nostre vite in generale, svelandoci il "libero arbitrio" nella sua accezione primordiale . Per quanto riguarda i Death Angel manifestiamo un'importante ignoranza circa il thrash metal.
 
Davide
Arancia Meccanica… Se Clockwork Orange è la "old ultra-violence", la vecchia "ultra-violenza", in cosa si contraddistingue secondo voi quella "nuova"? Cos'è per voi l'estetizzazione della violenza nelle arti e, in primo luogo, nella musica? Cosa significa quindi in termini solo superficialmente contraddittori di "qualità della vita"?
 
The NUV
L' ultra-violenza di allora è la stessa di oggi con la differenza che forse ora si fatica a distinguere quella psicologica da quella fisica. Anzi, quasi ritratto: sembra ci venga "somministrata" una cura "Ludovicovan" al contrario, nel senso che siamo plagiati e plasmati per provar piacere per la violenza gratuita. Soprattutto sadica. L' estetizzazione della violenza vuol dire soldi! Da Tarantino a Marylin Manson. E' come il porno. Il porno sadomaso è l'apoteosi. In termini di qualitò della vita dico solo che c'è sempre meno gente che compra i porno ma sempre di più che ne fa. 
 
Davide
Parliamo del vostro cd… Top Model Super Fashion. Per quanto tempo vi avete lavorato, come sono nate le canzoni che lo compongono, qual è il loro denominatore "d'urgenza" comune, cosa vi piace pensare che possano ingenerare o trasferire e lasciare in chi le ascolterà?
 
The NUV
TMSF è stato un parto cetaceo, nel senso che è servita la gestazione di una balena! Non so quanto impieghi un capodoglio  a formarsi prima di nascere ma noi ci abbiamo lavorato per un anno e mezzo. Le canzoni sono la cronaca più o meno iperbolicizzata (?! Ho inventato un neologismo?) o parafrasata di ciò che ci accade. O di cosa assumiamo. L' urgenza è quindi l' espiazione, il dissacrare o l'enfatizzare il male di vivere… che non vorrei fosse confuso con quello grunge/Cobainiano. Nei nostri testi vi è un po' di drammaticità, ma vorremmo che chi li ascolta cogliesse l'ironia. E che non siamo sessisti!
 
Davide
"Noi dobbiamo riconoscere due categorie di artisti, cioè quelli che producono e quelli che interpretano, e convenire che non passa fra essi che questa differenza materiale" disse Liszt. Anche se Liszt intendeva i produttori di musica come i compositori, mi aggancio - con spero un passabile "virtuosismo" - a questa frase per chiedervi due parole su Gabriele D'Amora (ex Soerba), che ha prodotto o co-prodotto il disco…
 
The NUV
Gaber ha prodotto interpretando (virtuosismo Marzulliano).  Durante la  produzione è stato come il quinto elemento del gruppo, calandosi nel mood della band e del disco. E' molto preparato dal punto di vista tecnico e ha delle gran belle idee in fase di composizione e arrangiamento.
Ha anche un po' del pazzoide: ha fatto una ricerca studiando le varie frequenze della nota "LA" nella storia, così accelerando o rallentando le canzoni ha cambiato l'intonazione delle stesse. Il fine di ciò lo ha spiegato ma non sono in grado di  ripeterlo. Umanamente è una persona assai disponibile, esuberante e talvolta un po' rude e … lì scatta l'ultraviolenza!
 
Davide
Cos'è per voi una "top model super fashion"?
 
The NUV
E' la musa del disco.  
 
Davide
Parlateci della Block Starz Music…
 
The NUV
E' un' etichetta di New Albany (Indiana, US) che promuove musica indipendente, per lo più hip hop, che con noi ha deciso di ampliare il loro raggio di azione, andando ad esplorare quella che è la scena rock alternativa e il relativo mercato. A differenza di altre etichette con le quali abbiamo avuto contatti, è stata l'unica ad essere onesta nei nostri confronti offrendoci prospettive reali, dimostrando di credere in noi, di lavorare per e con noi. Ci stanno aiutando a crearci una credibilità. Il tempo sarà garante…
 
Davide
Blues Rock, hard rock, heavy metal, psychedelia, punk… e avanti… Una delle attitudini tipiche alle forme di rock più aggressivo è quella di sperimentare i limiti, dell'amplificazione, della reiterazione, del contenuto di un testo ecc.  fino al proprio look, alla performance, allo stile di vita. Come vi ponete voi di fronte ai limiti?
 
The NUV
Come gli orologi: No Limits! Niente clichè. I clichè sono il più grande limite.
 
Davide
Oltre a tenere d'occhio il vostro myspace e il vostro sito, cosa potete anticiparci di ciò che c'è a  venire?
 
The NUV
Sicuramente che il 4 settembre 2010 arriva finalmente il nostro disco in carne e ossa… o meglio, policarbonato e metallo. Per ora il disco e acquistabile solo su iTunes e Amazon. Sempre a settembre inizierà il nostro tour che stiamo proggrammando in questi giorni e gireremo il video di "Jennifer", il nostro primo singolo.
 
Davide
Oggi si può forse ancora pensare a qualche variante su cose pre-esistenti, più che a nuovi generi differenti o distaccati da tutto ciò che è stato fatto finora. Questo rappresenta per voi una mancanza, un cruccio, un pensiero, un tentativo di immaginare qualcosa di totalmente nuovo per il futuro? A proposito di cose "new", nuove, cosa potrebbe fare in musica e ascoltare l'umanità tra mille anni?
 
The NUV
Nessun cruccio. Ci piace suonare ed esprimerci suonando. Potrei rispondere molto banalmente che non siamo originali ma personali, come molti dicono. Però proprio perché in molti lo dicono dovrei trovare un modo, se non originale, almeno personale di dire che non siamo originali ma personali. Potrei andare avanti delle ore ;). Nella musica funziona come in cucina: io mischio il tonno con il philadelphia e tu potresti rabbrividire all'idea ma non è niente male. Ho convinto tanta gente con la mia pasta tonno e philadelphia. Ma le lasagne vincono sempre. I Pink Floyd son le lasagne. Cazzo, m'è venuta fame!
 
Davide
"Quando la musica non commuove, è insopportabile", disse il musicologo e compositore belga François Joseph Fétis... Commozione non è solo uno stato perturbato dell'animo, un turbamento emotivo limitato a pietà, ma un "muovere emozioni con" a più ampio spettro affettivo… l'empatia, la capacità di comprendere cosa un'altra persona sta provando. Cosa sopra ogni cosa vi "con muove" la musica?
 
The Nuv
La musica ci eccita. Sessualmente e cerebralmente. E' un gran pezzo di professoressa con la camicetta attillata e la gonna corta, con la montatura degli occhiali rossa.
 
Davide
"The Prestige"… Il mio pezzo preferito… Perché secondo voi i Beatles saranno per sempre?
 
The NUV
Perché erano degli illusionisti, ma non utilizzavano trucchi.
 
Davide
Grazie e… à suivre…
 
 
Post scriptum
Un grazie a FRANCESCO FOTI
Booking Management
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Davide Riccio
Davide Riccio, di Torino, educatore, musicista polistrumentista, compositore e giornalista. Ha collaborato con molti musicisti italiani e internazionali. Ha scritto poesie, racconti e saggi, che ha pubblicato su antologie e riviste sparse dal 1983 ad oggi (tra le ultime opere pubblicate “Il Musico David Rizzio” (biografia, ebook, 2006), “Povertssiment” (Genesi 2006), “Sversi” (Libellula, 2008), Neumi, cantus volat signa manent – La musica che lascia il segno (con cd di autori vari, Genesi-Into my Bed-Unamusica 2011). Dal 1998 è stato inquirente e articolista ufologo, copywriter in pubblicità e giornalista (il settimanale La Val Susa, il quotidiano Torino Sera, e il mensile Oblò di Livorno) occupandosi di cultura in genere e divulgazione.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 113 millisecondi