KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Visioni

2 min read

Visioni

Cari KULTori, ridendo e scherzando siamo arrivati a giugno: ritornano le rondini, si allungano le giornate, (quasi) non piove più, i vestiti si alleggeriscono, si comincia ad andare al mare e l’arte va in vacanza: iniziano gli spettacoli all’aperto (cinema, teatro, danza, musica…) , le gallerie chiudono per riprendere l’attività verso settembre, le arti prettamente/prevalentemente visive cercano una fusione con le arti spettacolari per produrre performances in luoghi "insoliti"; uno di questi luoghi è la Riviera, dove già da tempo alcuni gestori "intelligenti" aprono periodicamente i loro locali ad eventi d’arte – nei quali, in maniera naturale, è preponderante un linguaggio giovanil-sperimental-mediale (forse dovrei spiegare questa mia definizione, diciamo che mi riferisco a fusioni tra linguaggi che tengono conto di fumetti, MTV, rave parties, moda, Internet, ecc…) e da un paio d’anni un punto di riferimento é "NightWave" a Rimini: musica e feste con i DJ più osannati, televisioni radio e giornali, ed anche performances di teatro-danza, pittura, diapositive.
Affezionatissimi, qui vi annuncio due novità: la prima – legata a NightWave- è che il Vostro VISIONario (che a volte prova a fare un po’ l’artista, se volete date un’occhiata al sito
http://digilander.iol.it/sitovisiva) è stato selezionato per proiettare alcune sue dia durante la rassegna; la seconda è che anche questa rubrica va in vacanza, sarò di nuovo nel cyberspazio anch’io a settembre, forse con un’impostazione diversa, certamente con lo stesso spirito curioso con cui ho visto e segnalato e provato a commentare mostre, incontri, siti Web.
A proposito di segnalazioni: qui a Modena è iniziato, il 4 maggio, un ciclo di incontri con alcuni grandi architetti sul tema: "Lezioni di storia urbana: la città europea del ventunesimo secolo"; io ho avuto modo di seguire due lezioni, una con il prof.Marco De Michelis su: "La nuova Berlino: architettura e città dopo la riunificazione tedesca", l’altra con l’architetto spagnolo Oriol Bohigas su: "Barcellona e la Città Olimpica" – delle costruzioni per le Olimpiadi di Barcellona ’92 Bohigas è stato il progettista principale.
Lezioni molto interessanti sull’evoluzione e trasformazione di alcune metropoli del Vecchio Continente -dove, sfiorando una piccola polemica che avevo cercato di lanciare nella prima VISIONE, Gehry progetta e lavora alla grande mentre qui a Modena non se ne parla.
Magari cambierà: intanto vi saluto, divertitevi, fate quello che volete, arrivederci a settembre… dove naturalmente racconterò anche di "NightWave2000" e della mia presenza lì – senza esagerare, però…
Che la Forza sia con Voi.

Dario Amico

Altri articoli correlati

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.