:: Home » Numeri » #68 » SUSSURRI » NuoveVecchie 160
2000
25
Ott

NuoveVecchie 160

Commenti () - Page hits: 2150
NuoveVecchie 160

Centosessanta. Parole per attimi dimenticati di ieri dimenticati. Vita inedita vissuta il giorno di nessuno riemerge inaspettata attraverso undici pezzi di specchio infranto. Il coraggio di rileggersi scalfisce a malapena il gigante di marmo, paura inspiegabile che sovrasta un passato incancellabile di tempo trascorso, strade percorse. Treni in corsa, mentirsi sull'ora, il giorno, il luogo e la gente. Scusami.


1.
La paura
è di questo mondo
Quando ci ruba
i sensi
Errate comprensioni
attendono
Uccidiamo i fantasmi
col coraggio.
Non soli,
sappiamo.
(15/06/99)
2.
Un pensiero piccolo
da dare al tuo sonno
Trovalo al prossimo
risveglio, quotidiano triste
Non ho altro,
non ho in mente che te.
Cambiamenti
prossime mutazioni
(14/06/99)
3.
Nascoste
nel palmo delle mani
Conosciamo le nostre
cicatrici
Molto, troppo simili
alla linea della vita
Nessuno immagina
i nostri giorni.
(13/06/99)

Enrico Miglino
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Enrico Miglino
Enrico Miglino è nato a Torino, il 10 marzo 1961. Vive e lavora a Collegno. Continua imperterrito a scrivere le proprie storie. Esse non gli appartengono, è prigioniero dei personaggi in ciascuno dei quali abbandona un pezzo dei suoi piccoli dolori. Forse un giorno starà meglio.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 162 millisecondi