KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

NuoveVecchie 160

1 min read

NuoveVecchie 160

Centosessanta. Parole per attimi dimenticati di ieri dimenticati. Vita inedita vissuta il giorno di nessuno riemerge inaspettata attraverso undici pezzi di specchio infranto. Il coraggio di rileggersi scalfisce a malapena il gigante di marmo, paura inspiegabile che sovrasta un passato incancellabile di tempo trascorso, strade percorse. Treni in corsa, mentirsi sull’ora, il giorno, il luogo e la gente. Scusami.

10.
La curiosità discretamente
aspetta una telefonata.
Desidera partecipare
al tuo niente di nuovo
salvare i nostri personaggi
per futuri sogni
Domani irrequieti.
(29/01/99)
11.
Ho bisogno dell’impalpabile
Freddo nelle ossa,
emozione di raccontare
nuove storie
Sapere
se ancora so scrivere
Presto troverò nuovi spazi
per il sonno
(21/01/99)

Enrico Miglino

Altri articoli correlati

7 min read
6 min read
1 min read

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.