:: Home » Numeri » #173 » LETTERATURA » La pratica rende perfetti - Giusy Ragni
2009
1
Dic

La pratica rende perfetti - Giusy Ragni

media 3.06 dopo 146 voti
Commenti () - Page hits: 4900
con illustrazioni dell'autrice
Edizioni Il Foglio Letterario
Poesia
Collana PLAQUETTE - I PORPORA
Pag. 90
ISBN 978 88 7606 251 3
Prezzo: € 6,00

Questa raccolta poetica è ispirata e incentrata sull'amore, esaminato, sviscerato, visto in tutte le sue innumerevoli sfaccettature, con l'emozione di esperienze e l'estro dell'artista. Rilevo, in particolare, che queste esternazioni in versi hanno il particolare pregio di essere comprensibili, perché semplici. Ma semplici non vuole dire elementari, bensì chiarezza di esposizione frutto di un'analoga chiarezza di idee.
Si leggono sovente oggi testi pretesi poetici che sono più un intreccio sgraziato di parole che una vera e propria composizione armonica che dovrebbe caratterizzare la poesia per distinguerla dalla prosa. Spesso sono sciatti, senza inventiva, privi di un'espressione artistica. Ebbene, non è il caso di questa raccolta che si contraddistingue per una creatività poetica che riesce a interpretare il sentimento e a renderlo consapevole non solo all'autore, ma anche al lettore.
…A QUESTA TERRA
Abbracciando
le fatiche dei padri
mi sono avvicinata
a questa terra
e ho riempito lo sguardo
dei suoi fossi... dei rovi.
Ho fatto mio il suo canto
nel gallo ,nella tortora...
ho amato la sua gente
condiviso l'idioma.
Abbracciando
uno ad uno i suoi pioppi
salutando la gallinella gentile...
ed il regale airone
mi sono avvicinata
a questa terra
e ho riempito lo sguardo
dei suoi campi... dei suoi campanili
Abbracciando
il sapore del pane
mi sono avvicinata
a questa terra
io non più straniera... io figlia.
Certamente, questa dote innegabile di comunicatività deriva da un afflato con la natura, dal considerarsi parte di essa. Il raggiungimento della consapevolezza della nostra vera posizione nell'ambito dell'apparente caos del creato consente così di interagire meglio non solo con il mondo che è intorno, ma anche di esprimerci più comprensibilmente con chi ci sta vicino. In questo senso non si può che apprezzare la marcata vena elegiaca che accompagna i versi, quel senso di pace interiore che si ritrae leggendoli e infine quell'unione ideale che si concretizza fra il pensiero dell'artista e l'impressione che ne ritrae il lettore.
SCALZA TRA LA SETE
scalza tra le parole
allarga il sole
il volo
di pensieri
su musica e deliri
nelle sere d'estate
una zanzara d'oro
sussura
di isole lontane
un mare di nuvole
rincorre tra i prati
nella mente
una rondine
col viso d'angelo
e risa di bambini
come corolla
al fiore della vita
stanca cicala
che sorride
a questa sera
di mille sere
scalza tra le sete
della fonte
stringe la luna
il sonno
Queste visioni, quasi oniriche, un riflesso della natura sull'anima, immagini che comunemente sono sotto i nostri occhi, finiscono per l'assumere una trasposizione che altri non è se non l'impressione che ne riceve il poeta, il quale poi creativamente la trasforma in parole. E' questo procedimento che connota l'opera d'arte, una tecnica di cui Giusy Ragni sembra ben consapevole e che accompagna la sua mano non solo quando ha stretta fra le dita una penna, ma anche quando porge alla tela un pennello intriso di colore.
Una raccolta sicuramente meritevole di essere letta.
 
Giusy Ragni nasce a Milano nel
1959, trascorre un'infanzia tranquilla in una meravigliosa famiglia povera. La passione per il disegno è precoce. Si inventa dj in  una radio locale dove si cimenta per circa due anni e fa mille lavori per contribuire al bilancio familiare.
Dopo il disegno scopre ed esplode la passione per la scrittura, tenendo per questa passione per molto tempo.
Si trasferisce in Lomellina nel 1986. Nel 2006 approda in un sito internet  sull'immaginario collettivo,  ben presto inizia a collaborare scrivendo articoli e altro e divenendo in breve tempo capo amministratore del sito e cuore pulsante del portale. Inizia a pubblicare poesie sul portale non tralasciando racconti,  editoriali ed articoli di vario genere. Sul portale stesso è presente un'interessante
galleria di disegni per la quale è molto conosciuta. Attualmente lavora sempre per
www.Evulon.net
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Renzo Montagnoli
Nasce a Mantova l’8 maggio 1947. Laureato in economia e commercio, dopo aver lavorato per lungo tempo presso un’azienda di credito ora è in pensione e vive con la moglie Svetlana a Virgilio (MN). Ha vinto con la poesia Senza tempo il premio Alois Braga edizione 2006 e con il racconto I silenzi sospesi il Concorso Les Nouvelles edizione 2006. Sue poesie e racconti sono pubblicati sulle riviste Carmina, Isola Nera, Prospektiva e Writers Magazine Italia, oltre a essere presenti in antologie collettive e in e-book. Ha pubblicato le sillogi poetiche Canti celtici (Il Foglio, 2007) e Il cerchio infinito (Il Foglio, 2008). E’ il dominus del sito culturale Arteinsieme (www.arteinsieme.net)
MAIL: rmontagnoli@alice.it
WEB:
http://larmoniadelleparole.blogspot.com/
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 161 millisecondi