KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Euro kit

2 min read

Euro kit

Oggi, 15 Dicembre, in una giornata in cui il sole illumina ma non scalda, è il fatidico giorno dell’arrivo del kit delle Euro monete. Mi alzo presto, in quanto spero di non trovare una coda di persone. Arrivo all’ufficio postale del mio quartiere alle 9:30, una dozzina di persone mi separano dal famelico kit, alcuni presenti sono in coda per pagare l’I.C.I..
Entro a stento nell’ufficio postale, mi metto in fila ordinatamente, vedo un signore abbastanza in età con uno strano sacchetto molto spartano, lo manipola incredulo, sbigottito e riluttante dicendo : "Roba da mat !"
Mi accorgo che dentro a quel sacchetto sono contenuti le monete Europee. Molto incredulo arrivo vicino allo sportello ed altre persone ritirano il medesimo sacchetto spartano, che come involucro assomiglia a quei sacchetti contenenti i corn-flakes da viaggio. Arriva il mio turno e chiedo anche io il kit, prontamente la operatrice mi passa in modo alquanto freddo un sacchetto molto anonimo ed una ricevuta dell’effettuato scambio. La mia prima sensazione, una volta uscito dall’ufficio postale, è quella di avere (in un certo senso) cambiato paese o nazione, ma senza essermi mosso in alcun modo.
Alle ore 10:00 riesco per la prima volta a fare un controllo con parsimonia delle monete, effettivamente hanno un effetto molto strano, adesso riesco a capire la parola ‘nuovo di zecca’ in quanto tutte le monete sono molto più lucide delle normali lire Italiane.
Benvenuto Euro, anche se con qualche problema per i borsellini.

Antonio Corradi

Altri articoli correlati

2 min read
3 min read
4 min read

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.