KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Visioni

1 min read

Visioni

Una bambina raccoglie il fiore

Il bambino gioca al gameboy
La mamma amoreggia con un nokia
Il papà sente la partita
Quattro estranei a un picnic
Il loro!

Dico che nulla cambia
Sempre quel grigiore
Del pallore dei nostri volti
Il fondotinta s’intona con la pelle
Sino al calar della tapparella
Allora uno specchio ci guarda
Severo prova vergogna per quel
Viso nascosto come il nostro corpo

Una chitarra sorseggia note a caso
La mano scivola distratta sul manico
Tastiera ubriaca
Accordi confusi prendono strade tortuose
Inaspettata sale la febbre della melodia
Rigo…dopo rigo riempie una bottiglia vuota


Marco Saya

Altri articoli correlati

7 min read
6 min read
1 min read

Commenta

Nel caso ti siano sfuggiti

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.