:: Home » Numeri » #172 » LETTERATURA » Il dottor Maus e il settimo piano - Antonino Genovese
2009
17
Nov

Il dottor Maus e il settimo piano - Antonino Genovese

media 2.90 dopo 197 voti
Commenti () - Page hits: 3650
Euro 6.00 - Edizioni Smasher - http://www.edizionismasher.it/
 
Antonino Genovese è uno scrittore che accompagna la crescita del Foglio Letterario (www.ilfoglioletterario.it) fin dalla sua nascita (1999). Credo di essere stato il primo a dargli fiducia, insieme ad Antonio Trimarchi della rivista Noialtri, e di averne indirizzato la crescita letteraria verso le sue attitudini migliori. Ricordo Genovese alle prese con poesie d'amore adolescenziali, ma anche con interessanti romanzi noir dal taglio sperimentale (Teste - Il Foglio) e racconti sociali contro al mafia (Questioni d'onore - Il Foglio). Il miglior Genovese, però, viene fuori con la narrativa per ragazzi e con un libro che - per numero di copie vendute e per interesse critico - è diventato quasi un caso editoriale: Il principe marrone (Ed. Il Foglio).
Il dottor Maus e il settimo piano rappresenta un simpatico tradimento nei confronti della casa editrice che l'ha lanciato, perché esce con le Edizioni Smasher di Barcellona Pozzo di Gotto - città natale dell'autore - ma è una pubblicazione totalmente a scopo benefico e in quanto tale da incoraggiare. Antonino Genovese prosegue un vecchio discorso fatto di semplicità, di quelle cose buone di una volta tanto care  a scrittori come Gianni Rodari e che hanno lasciato il segno nella narrativa per ragazzi. Se si vuole, l'autore si pone in controtendenza a un mondo telematico e spersonalizzato per raccontare una storia pervasa di sentimento e di profondi messaggi etici. I grandi temi di Genovese sono: altruismo, solidarietà, amore e amicizia, da sempre motivi ispiratori della narrativa per ragazzi, che lui sa rielaborare inventando storie originali e contemporanee. Come dice il prefatore Roberto Mistretta, il giovane autore siciliano si ispira a Italo Calvino, Perrault, Le mille e una notte e Roberto Piumini, ma da parte mia ho visto anche riferimenti alle tematiche di Gianni Rodari e Aldo Zelli. Lo stile no, quello è tipico dell'autore, ed è importante che sia così, bisogna diffidare dei padrini letterari, come soleva dire uno scrittore a me caro. La trama del racconto è semplice e lineare, lo stile essenziale e senza fronzoli, il messaggio che si vuol trasmettere chiaro, diretto e coinvolgente. Il protagonista del racconto è come Il medico di Fabrizio De Andrè (Non al denaro non all'amore né al cielo), un romantico sognatore che vorrebbe ridare salute e sorriso ai malati, ma non sempre è in grado di farlo. Il dottor Maus vorrebbe scoprire la ricetta magica per guarire tutti i mali del mondo, anche se è impossibile. Il suo autore - che nella vita di tutti i giorni è medico - chissà quante volte si scontrerà con la triste realtà dei ciliegi malati in ogni stagione ai quali non è facile restituire il sorriso per tornare a fiorire. Una cosa è certa: lui e il dottor Maus faranno l'impossibile per raggiungere lo scopo.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi
Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta (Stampa Alternativa, 2003), La Marina del mio passato (Nonsoloparole, 2003), Vita da jinetera (Il Foglio, 2005), Cuba particular – Sesso all’Avana (Stampa Alternativa, 2007), Adiós Fidel (A.Car., 2008) e Il mio nome è Che Guevara (Il Foglio, 2008). I suoi lavori più recenti di argomento cubano sono: Nero Tropicale (Terzo Millennio, 2003), Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe (Il Foglio, 2006), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Avana Killing (Sered, 2008), Mi Cuba (Mediane, 2008) e Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009).
MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 159 millisecondi