:: Home » Numeri » #84 » COMPUTER » Metal Gear Solid 2
2002
25
Mar

Metal Gear Solid 2

Commenti () - Page hits: 3450
Finalmente è uscito, Snake è di nuovo tra noi. In questi anni di attesa ci siamo sfiniti a forza di andare a caccia di notizie, demo, indiscrezioni o altro che ci facessero vedere e capire il seguito di MGS1, ora è il momento di entrare in azione e giocare.

Metal Gear Solid 2
Sons of Liberty


Non è cosa facile giudicare MGS2 e si possono commettere due errori, il primo è che ci si può far trasportare dall' entusiasmo e perdonare ogni imperfezione del gioco, piccola o grande che sia.
Il secondo è quello di fare tabula rasa del passato e giudicare MGS2 come se fosse un nuovo gioco che deve dimostrare il suo valore, così perdendo la capacità di entrare nell' atmosfera della serie MGS o confrontandolo con altri giochi che non c'entrano nulla (o peggio ancora con la versione di MGS1 uscita per Pc).
Avendo giocato e finito MGS1, lo conosco molto bene. Quindi cercherò di dare un giudizio a MGS2 confrontandolo con il suo predecessore, cogliendo pregi e difetti.

Ovviamente non vi racconterò le varie trame, altrimenti ci vorrebbero molte righe... sarà più bello scoprirle giocando.

Apriamo la confezione speciale di MGS2, mettiamo da parte subito il DVD con i contenuti speciali, non abbiamo tempo da perdere il mondo è in pericolo, inseriamo il DVD del gioco nella PS2 e attendiamo con ansia la sequenza iniziale. Non si discosta di molto da quella vista nel demo, ma l' effetto è assicurato.

Iniziamo la nostra avventura. Una serie di filmati ci agganciano tra la fine di MGS1 e MGS2, scopriamo che Snake ed Otacon si sono messi a dare la caccia ai vari metal gear sparsi per il mondo e sulla ormai famosa nave cargo dove si getta il nostro eroe, ne esiste un esemplare. Finite le varie sequenze video e le istruzioni del caso, visuale a tutto schermo e siamo pronti per iniziare la missione. Per chi ha giocato a MGS1 sarà come ritrovarsi a casa; i comandi sono gli stessi e intuitivi come sempre. Ci sono alcune nuove opzioni, come, per esempio, il potersi aggrappare a ringhiere, catturare i nemici puntando l'arma alle spalle, ecc. e un miglioramento della gestioni delle visuali, senza dimenticare la novità della visuale in soggettiva, cioè in prima persona. Il nostro vecchio Snake ha un numero di movimenti elevato ed una capacità di muoversi liberamente nell' area di gioco ed interagire con essa in modo straordinario. Io per esempio mi sono divertito a sparare da alcune lampade di illuminazione, mettermi il visore ad infrarossi e fare strage di nemici nel buio. La visuale in prima persona è molto utile, all'inizio un po' difficile da gestire, ma è solo questione di prenderci la mano, passato il momento, la utilizzerete moltissimo, sia per perlustrare meglio alcune zone, per trovare oggetti nascosti ed ovviamente per sparare con precisione a chi vi vuole uccidere.
A bordo della nave, dopo una serie di peripezie, incontriamo un vecchio amico, Ocelot; con tutta la sua banda di mercenari russi al completo. Qui facciamo la conoscenza di Olga1, con la quale avremo un appuntamento non proprio romantico.

Faremo di tutto per impedirgli di mettere le mani sul metal gear, ma le cose vanno storte.

Fin qui tutto normale, MGS2 è come me lo aspettavo. Tecnica perfetta, trama ricca di colpi di scena, forse qualche filmato di intermezzo un po' lungo, ma tutto serve a farci entrare nel personaggio e a seguire gli sviluppi futuri come si deve. Per darvi l' idea della cura messa nel gioco, vi dico per esempio che se vi trovate di fronte ai sensori laser, invece di usare il solito metodo2, potete sparare su estintori o sacchi di farina. In questo modo si crea una nube di polvere che vi permetterà di vedere i fasci laser. Problemino: Snake inala la polvere ed inizia a starnutire per un po'? Fidatevi non è molto bello, ma nascondersi dietro ad una cassa e fare un bel "acciù" proprio mentre passano le guardie, è uno dei rischi del mestiere...

Il gioco prosegue e ci troviamo esattamente due anni dopo la nostra avventura sulla nave cargo.
Vediamo una specie di struttura in mezzo al mare, una serie di elicotteri che calano dal cielo forze speciali dei marines ed uno strano individuo che sottacqua si introduce all' interno della struttura.
Senza svelarvi troppo, il filmato alla fine ci dice chi siamo: Raiden. Inviato nella struttura per liberare gli ostaggi, evitare un disastro ambientale titanico e salvare il Presidente USA; come vedete una tranquilla giornata d'ufficio. Se poi ci mettete il fatto che i nemici di turno sono i soliti mercenari russi capeggiati da Olga, i membri della Dead Cell, i cyborg e chissà quali altri intrecci …. Beh per un po' avrete da fare.
Molti di voi avranno gridato allo scandalo sapendo che non impersoneremo più il vecchio Snake, ma Raiden. Beh, sinceramente la cosa all' inizio mi ha lasciato perplesso, ma vi invito a fare alcune considerazioni e vedrete che alla fine è una scelta che può starci. Chiaramente poter "essere" Snake sarebbe stata la scelta ottimale.
Bisogna premettere che Raiden è un pivello, ha fatto centinaia di simulazioni in VR, ma questa è la sua prima missione. Visto che Snake non fa più parte di Foxhound, l'unico in grado di sostituirlo pare proprio essere Raiden. Durante il gioco i due s'incontrano ed è emozionante trovarsi faccia a faccia con la leggenda vivente, il vecchio Snake; il quale ci fa capire da subito che lui è il migliore e noi ovviamente i pivelli.
La nostra avventura inizia così, noi e Snake contro il resto del mondo. Le nostre strade si divideranno, ma via codec la leggenda è sempre pronta a darci istruzioni e suggerimenti. Come vedete non vestiremo più i panni di Snake, ma far parte della stessa squadra3 può essere un'idea carina. A voi comunque i commenti.

Da qui in poi, personaggio a parte, siamo in piena azione come nella prima parte di gioco. Ci muoviamo all'interno della struttura incontrando nemici, nuovi amici, tranelli, imboscate, boss di "fine livello", ecc.
Tutto condito da filmati di intermezzo che ci guidano nella storia, che come avrete già capito è tutt'altro che semplice!

Un consiglio da amico: in questa versione di MGS2 le guardie hanno tre modalità . Prima modalità e il normale pattugliamento, seconda modalità è l'avvistamento (i famosi punti esclamativi ed il radar in rosso), la terza modalità è l'"allerta", cioè una modalità dove le guardie perlustrano in modo più efficace la zona prima di dichiarare il "tutto ok". Bene, se avete fatto fuori qualche guardia provvedete a nasconderla in armadietti, angoli bui o buttatela da qualche parte; perché se la trovano arrivano i rinforzi. Nota di colore rosso sangue: se sarete colpiti dal fuoco nemico, usate le bende. Non è simpatico lasciare tracce in giro, soprattutto quando a darvi la caccia sono dei tipacci armati fino ai denti.

Le noti dolenti ci sono: a partire dai sottotitoli in Italiano con errori grossolani4, o a certi comandi azione che devono essere eseguiti in locazioni precise, o a certe inquadrature in fase di gioco non proprio felici. Ma tutto sommato sono rare cantonate in un insieme superbo.

Forse si poteva eliminare qualche sequenza filmata5 oppure snellire un po' la trama6, ma a mio avviso non è necessario.
Ci sono state lamentele sulla scarsa profondità dei personaggi: ok, forse non ritroviamo la stessa cura messa per Sniper Wolf, ma non possiamo lamentarci dei filmati lunghi e chiedere più profondità narrativa.
Non pensiate che la parte interattiva del gioco, anche se superba, serva solo ad unire i vari filmati in computer graphic, non è così! È vero che il tempo impiegato a guardare i bellissimi filmati si avvicina pericolosamente alle ore che passerete giocando, ma MGS2 non può ridursi a solo azione.

Concludendo, se avete giocato a MGS1 non potete perdervi il seguito, il mondo ha ancora bisogno di voi.
Se non avete mai giocato alla serie MGS2 è l' occasione per avvicinarsi ad un modo di giocare che non potrà far altro che coinvolgervi.

Fabio Trenti

PS: quando siete sul tetto attenti ai gabbiani, sono carini, ma vi scambiano spesso per una statua, con tutto quello che questo fatto comporta…

1
che chi avrà giocato alla demo, ricorderà

2
e qui gli esperti di MGS mi hanno capito

3
i buoni di turno

4
"Copy that" tradotto all'inizio come copialo, invece che come "Ricevuto"

5
o accorciarla

6
come alcuni hanno scritto

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Fabio Trenti
Fabio Trenti. Attualmente pone disservizio presso Expert System come Network Administrator e Gestioni sistemi; ha provveduto per 4 anni alla assistenza tecnica ufficiale per IBM, Apple e non solo. Sempre in attesa di diventare miliardario, continuerò a lottare contro questa scienza informatica basata su dati certi come 1 e 0 che danno risultati casuali o presunti certi.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 209 millisecondi