:: Home » Numeri » #113 » SUSSURRI » Voci che sussurrano
2004
25
Nov

Voci che sussurrano

Commenti () - Page hits: 2950
Voci che sussurrano

Un grande saluto a tutti gli amici di Sussurri, dopo qualche tempo dalla festa di compleanno di Kult, occasione che ci ha fatto ripensare alle emozioni vissute insieme, a tutti quelli che, anche solo per un numero, hanno voluto donarci qualcosa di loro. I nomi sono davvero tanti, così come le biografie, le vite che sono passate attraverso il nostro sito, le facce che si sono susseguite, ognuna lasciando un ricordo. Vorrei salutare e ringraziare i collaboratori di Sussurri, a cominciare dai due vincitori nella sezione Poesia e Prosa: Giancarlo Ferrigno, premiato per lo stile acuto e sperimentale delle sue poesie, oltre che per l'assiduità e l'impegno con cui scrive; e Spalla, il nostro ironico e disincantato pittore della quotidianità.
Ma passiamo subito agli autori di questo numero. A volte negli archivi della rubrica ritrovo qualche "perla" ancora inedita, come la bellissima lirica di Mariacarla Tarantola, che ricorderete come poetessa raffinata, "aulica"; oppure Il canto della sirena, splendido, dalla sterminata opera di Marco Milani.
Non mancano però le voci che siamo soliti trovare e apprezzare negli ultimi mesi, dal premiato Giancarlo Ferrigno, a Giuseppe Cerone, sempre più caustico e incisivo, a Enrico Pietrangeli, che ci regala un coinvolgente racconto inedito, senza dimenticare ovviamente il best-seller fantasy di Alessandro Zanardi. Immergiamoci nella lettura...

___________________


Come di consueto la parola spetta all'avvincente romanzo fiume di Alessandro Zanardi, Terra Rossa, che si arricchisce sempre più di personaggi e di situazioni: assistiamo all'inquietante notte di Tefa e Louis, in un silenzio che non è silenzio, e poi alla "pausa meditativa" costituita dalle poesie d'amore di Louis.

___________________


Un esempio perfetto dello stile arguto e sperimentale di Giancarlo Ferrigno è la divertente, ironica 72 minuti di shopping, secondo me una delle opere migliori dell'autore: da leggere e rileggere, per sorridere dei nostri difetti e delle nostre interminabili spese.

___________________


Struggente, angosciante, violento: questo e molto altro si può dire de Il canto della sirena, edizione moderna del mito di Ulisse, metafora lancinante della nostra realtà di fragili creature sempre in guerra tra loro e trascinate da chimere impossibili e traditrici. Una chicca, come dicevo, estratta dalla monumentale opera di Marco Milani.

___________________

Ricordate Mariacarla Tarantola e le sue liriche intense e raffinate, di gusto aulico e "ottocentesco"? La ritroviamo in una lirica inedita e bellissima, A mio marito, che contiene la dolce, rassicurante, e allo stesso tempo emozionante quotidianità del vero amore, che non è mai noia, ma sempre riscoperta: "tu sorridi ed il mio sorriso".

___________________


Eccoci arrivati al nostro consueto incontro con la fantascienza di Giuseppe Cerone, autore che certo meriterebbe altra gloria oltre al piccolo spazio di questa rubrica. Tempo di record è un racconto dalla verve irresistibile, caustico e acuto nel tratteggiare una situazione, purtroppo, nemmeno troppo lontana dal mondo dello sport attuale.

___________________


Dopo l'amore intenso e totale cantato dalla Tarantola, concludiamo con l'amore finto, meccanico, dei rapporti occasionali e delle fughe mattutine, narrato con l'impagabile tecnica di Enrico Pietrangeli in L'amica e la puttana. La solitudine e il deserto degli affetti, e "una caparbia voglia di vivere".

___________________


Siamo giunti anche questo mese al termine delle nostre divagazioni letterarie, del nostro spazio sospeso. Non mi resta che salutarvi e ringraziare ancora tutti quelli che hanno voluto regalarci le loro emozioni, e anche chi non l'ha ancora fatto, perchè non è mai troppo tardi per scrivere e raccontare. A presto

Lorenza Ceriati



 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Lorenza Ceriati
Sono nata a Piacenza il 16 agosto 1974; dopo la laurea in Lettere Moderne, indirizzo storico, alla Statale di Milano, mi sono trasferita a Modena, dove da sei anni insegno (da precaria, ovviamente, ma resta un lavoro bellissimo) italiano e storia nelle scuole superiori, soprattutto professionali. Ho redatto diversi manuali per la casa editrice ''Sigem'' e curato la rubrica ''Sussurri'' per KULT Underground; oggi collaboro con la rivista ''Comunica''. Sono sposata da quasi tre anni e finalmente ho realizzato il mio obiettivo più importante: mettere in cantiere un bimbo, che nascerà a giugno 2007.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 150 millisecondi