KULT Underground

una della più "antiche" e-zine italiane – attiva dal 1994

Il non senso organico

1 min read

Il non senso organico

In una carta da tarocco / l’energia chimica,
in corrente elettrica / si trasforma.

Una pila conduce la pigiatrice / a pestare il sangue di un’amica,
la storia è un’ avventura che si interroga ed esclama :
Salvate! Tutti quelli che sono come Battisti il muto / dello scrittore di Vittoria,
seguite l’orma.

Sono tanti i sacrifici degli studenti giovani e meno giovani,
vi prego! Fate scegliere a noi i libri da studiare,
limitatevi alle indicazioni / facendo click sulla lampadina.

Tu : Elì – Elì ( Dio mio, mio Dio ) / sotto il nome di Cesare / eri il nunzio dell’Officina,
tu esortavi i professori ad essere più umani…

Voglio una Università Anarchica senza bocciature / senza stroncature,
lancia questo messaggio dal palco : Oh! Annina.

Che essa la stella abbia una testa per sempre / è cosa ovvia / evviva!
Vivaldi che canta le stagioni dell’uva nella notte Parigina.

Riempiamo la pentola di acqua / cuciniamoli,
poco ma senza amore / usate il fioretto,
cuciniamoli,
dopo aver scavato un buco profondo e netto,
dunque professori fate attenzione al fornello / stabilite le date :
in questo appello siamo tutti salvi – salvi e dottori…

Un giorno prossimo / l’esame sarà per tutti un piacevole viaggio,
tutto sarà così com’era una volta,
tutti discuteranno : Intorno all’uomo / nella ragione di questo messaggio,
c’è un diciotto politico che vale un trenta : questa è la Vittoria.

Giancarlo Ferrigno

Altri articoli correlati

7 min read
6 min read
1 min read

Commenta

Il materiale presente, se originale e salvo diverse indicazioni, è rilasciato come CC BY 4.0 | Newsphere by AF themes.