:: Home » Numeri » #102 » SUSSURRI » Voci che sussurrano
2003
25
Nov

Voci che sussurrano

Commenti () - Page hits: 2450
Voci che sussurrano

Come vola il tempo..tanto per dire una frase originale. Siamo già a novembre, come al solito sono in ritardo e mi scuso con il resto della rivista; prometto una puntualità cristallina come regalo di Natale per dicembre (eh già, ci sono feste e regali a cui pensare!)
A proposito di feste, approfitto di questo angolo per complimentarmi con i premiati alla festa di Kult, Simone Scataglini per la prosa e Alessandro Helmann per la poesia. E' stata una scelta difficile e sofferta, ma abbiamo ritenuto giusto gratificare, oltre alla bravura, anche due autori non ancora insigniti di questo "onore" in passato, e che si distinguono per l'impegno nella collaborazione. Troverete una loro breve intervista nel prossimo numero (sempre come regalo di fine anno).
Anche stavolta la nostra rubrica è davvero molto ricca, e non posso che ringraziare tutti gli autori che scrivono sempre più numerosi; comincia a mancare lo spazio, anche perché ci sono molte opere a puntate (da Zanardi a Scataglini, qui in chiusura), e purtroppo testi molto meritevoli dovranno attendere per la pubblicazione, che comunque arriverà.
Ma mi sono dilungata anche troppo; passiamo alla lettura, perchè la carne sul fuoco è davvero tanta, dalla lirica con la new entry Marina Forni, il celebrato Mario Pischedda, e poi il rarefatto Untold Evening Tales, lo sperimentale Giancarlo Ferrigno, ai romanzi a puntate....

_____________

Come di consueto proponiamo per primo il romanzo Terra Rossa di Alessandro Zanardi, già autore, ricorderete, di Le avventure di Banedon, di cui preannunciamo un seguito.
Siamo giunti al quinto e sesto capitolo di questa storia fantastica, qui modellata sul grande Shakespeare, con i protagonisti Kim e Janine come Giuletta e Romeo, con la stessa notte dolcissima prima dell'abbandono, e lo stesso scontro con una famiglia ostile. Riusciranno i nostri eroi....?

_____________

Si ripiomba nella realtà marcia e orribile del dolore con 11 minuti prima delle 4, lirica violenta e impetuosa del nuovo acquisto Marina Forni; autrice molto interessante, che speriamo continui a collaborare e a donarci la sua lucidità straziante.

_____________


Tiriamoci un po' su il morale: tornano i bambini scatenati di Baby Red, microcosmo che riproduce in una perfetta parodia le manie, le ossessioni, il linguaggio dei "grandi". Irrestibile il bambino già destinato dai genitori a grandi carriere sportive, e il piccolo che vanta le ville del padre...e purtroppo non sono discorsi molto lontani dalla realtà, quelli immaginato dal divertente Marco Milani.

_____________


Misterioso e già evocativo nella sigla, torna di tanto in tanto Untold Evening Tales; qui con la sognante lirica Via Indipendenza, un rincorrersi appena sussurrato di profumi e immagini, di ricordi d'infanzia e poi tuffi nel presente.

_____________


Un numero molto concentrato sulla poesia, questo; non poteva mancare il prolifico Giancarlo Ferrigno, che conosciamo da tempo per il suo stile sperimentale. Sperimentazioni spinte quasi all'eccesso in Poesia aperta: dall'altro fidanzato, curiosa miscellanea di linguaggio aulico, parole francesi, citazioni, invenzioni varie.

_____________


Ancora poesia, ancora un autore quanto mai prolifico, ma dallo stile più classico e pulito, persino sobrio nella asciutta freschezza del verso.
In Labirinto del mondo e cose del cuore Mario Pischedda definisce l'essenza del poeta, sempre in conflitto stridente con il mondo, sempre lontano dalla pace del cuore.

_____________

Abbiamo iniziato con un romanzo a puntate, chiudiamo con un romanzo a puntate, Un angelo sporco di sangue, di Simone Scataglini. Siamo giunti alla fine: l'epilogo, che ho voluto lasciare isolato proprio per conferire maggiore forza drammatica alla fuga della bambina maltrattata, violata proprio da chi avrebbe dovuto amarla. Le auguriamo, a lei e alle altre, di riuscire a costruirsi un futuro senza odio.

_____________


Siamo giunti alla fine; non mi resta che augurarvi buona lettura, ringraziando ancora tutti quelli che scrivono e ci sottopongono i loro sogni nel cassetto....

Lorenza Ceriati
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Lorenza Ceriati
Sono nata a Piacenza il 16 agosto 1974; dopo la laurea in Lettere Moderne, indirizzo storico, alla Statale di Milano, mi sono trasferita a Modena, dove da sei anni insegno (da precaria, ovviamente, ma resta un lavoro bellissimo) italiano e storia nelle scuole superiori, soprattutto professionali. Ho redatto diversi manuali per la casa editrice ''Sigem'' e curato la rubrica ''Sussurri'' per KULT Underground; oggi collaboro con la rivista ''Comunica''. Sono sposata da quasi tre anni e finalmente ho realizzato il mio obiettivo più importante: mettere in cantiere un bimbo, che nascerà a giugno 2007.
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 170 millisecondi