:: Home » Numeri » #167 » LETTERATURA » La Signora dalla Maschera d’Oro - Giovanni Buzi
2009
7
Giu

La Signora dalla Maschera d’Oro - Giovanni Buzi

media 2.93 dopo 164 voti
Commenti () - Page hits: 3850
Introduzione di Vincenzo Spasaro
Edizioni Il Foglio Letterario
Collana Fantastico e Altri Orrori
Narrativa romanzo horror
Pagg. 174
ISBN: 9788876061974
Prezzo: € 15,00
 
La vicenda inizia con un mezzo di comunicazione modernissimo, quale Internet, e con una conversazione erotica in chat. Siamo nel XXI Secolo, epoca in cui l'acquisizione delle tecnologie è talmente rapida da non permettere di metabolizzarle e in cui si è sempre protesi al futuro, dimenticando rapidamente il passato.
In un periodo storico così tecnologico e avveniristico si perpetuano i riti della setta del Dio-toro dalle lontane origini etrusche, con cerimonie magiche, accoppiamenti fra gli adepti, omicidi rituali e perfino forme di cannibalismo.
E' evidente il contrasto quindi fra un trascorso bestiale e un presente che a ogni istante che passa diventa futuro.
Con una trama del genere Giovanni Buzi va in carrozza, dando libero spazio alla sua fantasia, fatta di policromie, di un mix di sadismo e masochismo e di scene truculente, insomma un vero e proprio horror, ma…
Ma c'è una novità, perché l'autore innesta anche alcuni elementi propri del giallo con un'ispettrice di polizia che indaga sulla misteriosa morte di un giovane, la cui testa mozzata viene fatta trovare appunto davanti al commissariato.
Se i personaggi di contorno sono resi in modo autentico, così come è anche per la protagonista principale, un'affascinante signora con il volto coperto da una maschera d'oro, la figura della poliziotta è invece un po' sotto tono, anche se occorre dire che Buzi ha tentato di creare qualche cosa di nuovo nella miriade di investigatori a cui la letteratura gialla ci ha abituato. Non è bella, è un po' mascolina, fredda, non riesce a destare simpatia, ma, soprattutto, non sembra una  detective, anche se poi dimostra il suo talento.
Il romanzo è ben costruito e riesce ad avvincere, anche angosciando, fino a quando si resta nel campo esclusivo dell'horror, ma allorché si vuole investigando scoprire il velo e risolvere il mistero zoppica un po', tanto che il finale mi ha lasciato piuttosto perplesso, in quanto scontato.
Ed è un peccato, perché come trama horror è originale e coinvolgente, ma l'innesto del giallo non è perfettamente riuscito, tanto da far sembrare che nello stesso libro i romanzi siano due: uno, molto piacevole e tipicamente fantastico, e un altro, quasi banale, poliziesco.
Comunque, considerato lo stile dell'autore, la sua capacità di trascendere, di andar oltre nel campo dell'immaginario, la lettura resta senz'altro consigliabile. 
 
Giovanni Buzi, nato a Vignanello (VT) nel 1961, insegna lingua e cultura italiana al Parlamento Europeo di Bruxelles e storia dell'arte contemporanea all'Accademia di Belle Arti di Bruxelles.
Amante della pittura espone suoi quadri in Italia e all'estero fin dal 1985. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni di romanzi, racconti, poesie e saggi. Ha ottenuto significativi riconoscimenti in molti premi letterari, tra cui Lovecraft, Rill, Yorik, Profondo Giallo.
Oltre a partecipare a numerose antologie, ha pubblicato a solo:
Romanzi
Faemines (Libreria Croce, 1999), Il Giardino dei Principi (Massari, 2000), Agnese (Tabula Fati, 2005), Uragano (Delos Book, 2008), Agnese, ancora (Akkuaria, 2008), La Signora dalla Maschera d'Oro (Il Foglio Letterario, 2009).
Raccolta di novelle
Fluorescenze (Il Filo, 2004), Sesso, orrore e fantasia (Massari, 2005), Alchimie d'amore e di morte (Tabula Fati, 2006).
Saggistica di storia dell'arte
William Turner in Etruria (Massari, 2004) e un manuale di storia dell'arte per i licei (Multimedia, 1993).
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Renzo Montagnoli
Nasce a Mantova l’8 maggio 1947. Laureato in economia e commercio, dopo aver lavorato per lungo tempo presso un’azienda di credito ora è in pensione e vive con la moglie Svetlana a Virgilio (MN). Ha vinto con la poesia Senza tempo il premio Alois Braga edizione 2006 e con il racconto I silenzi sospesi il Concorso Les Nouvelles edizione 2006. Sue poesie e racconti sono pubblicati sulle riviste Carmina, Isola Nera, Prospektiva e Writers Magazine Italia, oltre a essere presenti in antologie collettive e in e-book. Ha pubblicato le sillogi poetiche Canti celtici (Il Foglio, 2007) e Il cerchio infinito (Il Foglio, 2008). E’ il dominus del sito culturale Arteinsieme (www.arteinsieme.net)
MAIL: rmontagnoli@alice.it
WEB:
http://larmoniadelleparole.blogspot.com/
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 140 millisecondi