:: Home » Numeri » #16 » COMPUTER » Windoze 95 Tipz
1996
25
Feb

Windoze 95 Tipz

Commenti () - Page hits: 2200
Windoze 95 Tipz


Sarà capitato a tutti...

"Uhmmm che palle sta' baandierina de Uindosse, magari ceppotessimette chessò, Claudia o Naomi o Claudia&Naomi, Magari!".

Ebbene forse non tutti sanno che è possibile sostituire le immagini di avvio e di arresto del sistema con immagini di proprio gusto.
Il "trucco" è questo: L'immagine di avvio è nella root del vostro disco di avvio e si chiama "Logo.sys". L'immagine di attesa per lo spegnimento e quella per lo spegnimento sono nella directory di
Windoze 95 e si chiamano rispettivamente "Logow.sys" e "Logos.sys".
Per provare quello che vi ho detto potete aprirle con il "Paintbrush" per scoprire che è vero.
Tutto quello che dovete fare è sostituirle con altre immagini della stessa dimensione.
Naturalmente il formato di questi files camuffati in .SYS è il Bitmap
320x400 a 256 colori.

N.B.
Chiunque applicherà la procedura descritta lo fa a suo rischio e pericolo, io che scrivo e la rivista non saranno assolutamente responsabili per eventuali problemi o malfunzionamenti che potranno capitare dopo l'applicazione della procedura.
Se ne consiglia l'utilizzo solamente ad utenti esperti.


Fabrizio Guicciardi

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Fabrizio Guicciardi

Fabrizio Guicciardi, nato a Modena nel 1972 è il capo redattore di KULT Underground nonché il webmaster del sito www.kultunderground.org . Laureato in Ingegneria Informatica si occupa di gestire la presenza in rete della rivista e delle altre iniziative firmate KULT Underground.


MAIL: fabrizio@kultunderground.org
 
:: Automatic tags
 
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 186 millisecondi